Alonso – Schumy: è già guerra psicologica

5 gennaio 2010 10:41 Scritto da: Davide Reinato

Ancora non si sono neppure incontrati in pista, ma le polemiche non si risparmiano di certo. Schumacher tornerà in Formula 1 quest’anno dopo tre stagioni di stop durante le quali molte cose sono cambiate, compresa la presidenza della FIA che adesso è passata a Jean Todt. Proprio questo particolare ha fatto storcere il naso ad Alonso e all’ex pilota Damon Hill. Il concetto è semplice: “Non si permetta a Schumacher di giocare sporco”.

Il campione spagnolo ha voluto ricordare quante volte il tedesco è stato considerato uno dei piloti più duri della F1, anche oltre il limite della sportività con una serie di scontri, incidenti e tattiche subdole che lo hanno portato ai sette titoli mondiali. In particolare, Alonso puntava il dito alla stagione ’97 quando cercò di buttare fuori strada Jacques Villeneuve. Adesso, con Todt al comando della FIA, qualcuno teme qualche favoritismo nei confronti del tedesco dato che lo stesso Todt lo considera un po’ come un figlio.

Damon Hill su questo punto non ha peli sulla lingua: “Penso che nei confronti di Michael ci sia sempre stato una sorta di favoritismo. Spero che quest’anno si resti con i piedi per terra e soprattutto avere lo stesso metro di decisione per tutti per toglierci ogni dubbio su questo argomento”.

Insomma, nel bene e nel male tutti sentono la pressione del ritorno del Kaiser. Michael sarà un rivale agguerrito per tutti e molto probabilmente si ritroverà immerso nella lotta al titolo mondiale, sarà per questo che Alonso, appoggiato da Hill, ha fatto partire questa guerra psicologica?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!