Kovalainen: “La McLaren? Esperienza difficile”

8 gennaio 2010 15:20 Scritto da: Davide Reinato

Heikki Kovalainen inizierà nel 2010 una nuova avventura in Formula 1 con il ritorno del team Lotus nel grande circus e, in attesa di scendere in pista, confessa di aver passato due anni difficile in casa McLaren.

Nel corso di una intervista rilasciata ad Autosport durante la visita in fabbrica in Malesia, Kovalainen confessa di aver imparato tanto durante il soggiorno nel team di Woking, ma il trattamento a lui riservato non è stato di certo dei migliori.

“Mi rendo conto di essere cresciuto parecchio come pilota da quando correvo per la Renault. In due anni di McLaren, sono diventato più veloce. Ho imparato come si lavora in squadra, come fare il setup della monoposto, come affrontare una gara. Sono un pilota migliore, insomma. Probabilmente la differenza in pista non è poi così tanta, ma io mi sento meglio. In definitiva, sono stati due anni parecchio duri, perché non ho avuto modo di svelare il mio vero potenziale”.

Accettare una sfida come quella della Lotus non è di certo una scelta fatta senza cognizione di causa. Molti sono rimasti sorpresi dalla scelta del finlandese di accettare il posto al fianco di Jarno Trulli, ma dal canto suo Kovalainen sostiene che era la cosa più sensata da fare in quel preciso momento.

“Era l’opzione più stabile che avevo. Mi sono convinto quando ho incontrato Tony Fernandes e Mike Gascoyne che mi hanno presentato il progetto. Ho visto potenzialità in loro che in altre squadre non vedevo, sarà molto durà ma non significa che non potremo fare bene.

Quando parlo con Tony Fernandes mi accorgo che è sempre molto eccitato da questa nuova esperienza, tanto che sembra di aver già vinto la prima gara. Magari sarà possibile, ma non voglio creare aspettative in questo momento. La nuova Lotus potrebbe non essere velocissima, ma stiamo puntando all’affidabilità per avere modo di girare il più possibile e accumulare esperienza già dai primi test che faremo a febbraio. Se riusciamo a fare bene i primi tre o quattro mesi, poi avremo miglioramenti sostanziali nella seconda parte della stagione.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!