Vale prova la F2008. Testacoda, poi spinge

20 gennaio 2010 12:53 Scritto da: Diego Mandolfo

300 i chilometri percorsi, 68 i giri conclusi, 1’25″200 il miglior tempo, 1 il testacoda. Sono questi i numeri della prima giornata di prove di Valentino Rossi, oggi al volante di una Ferrari F2008 sulla pista di Montmelò a Barcellona.

Finito il lavoro sul tracciato il campione di Tavullia si è intrattenuto con i tecnici per un briefing, al fine di analizzare i dati e risultati di questa prima giornata di test. Domani si tornerà in pista, ma Valentino Rossi si è detto già soddisfatto di quanto fatto finora, soprattutto nella seconda parte della giornata, quando la pista si è progressivamente asciugata. L’inizio non era stato infatti dei migliori. Al pronti-via Vale è andato infatti in testacoda al secondo giro di prova di questa sua prima giornata di test con la Rossa da F1. Rientra ai box del Montmelò, un’ora di sosta poi di nuovo sull’asfalto. Finalmente il campione di Tavullia, durante la mattinata, trova il feeling con la F2008 e inanella 8 giri consecutivi, quindi un altro stop ai box per analizzare i dati ed intervenire sull’auto (come ha riportato gazzetta.it). Riparte ancora in tarda mattinata per provare le modifiche apportate alla vettura, per poi fermarsi per la pausa pranzo, prevista dalle 13 alle 14.

Nel pomeriggio poi il grosso del lavoro, la pista asciutta ha infatti consentito di fare sul serio. Il pluri-iridato di MotoGP ha potuto quindi guidare in scioltezza spingendo la F2008 che il Dipartimento F1 Clienti della Ferrari gli ha messo in mano.

 

LA CRONACA DI QUESTA MATTINA
Torniamo all “falsa partenza” di stamane. L’iridato della MotoGP era andato in testacoda nella parte finale del circuito di Montmelò, per poi rientrare subito ai box. Non era iniziata dunque benissimo questa sesta esperienza a bordo di una monoposto Ferrari per il campione di Tavullia, che da stamattina si trova appunto a Barcellona per una due giorni di test con una Ferrai F2008 gommata con coperture da GP2, come prevede il regolamento per questo tipo di test.

Aveva da poco effettuato l’out-in, ed era appena sceso in pista per qualche giro di controllo. La squadra e lo staff del Dipartimento F1 Clienti lo aspettavano ai box per un primo feed-back, e invece lo hanno dovuto recuperare con i mezzi di soccorso. Valentino era in una delle ultime curve del tracciato, fermo per il testacoda ma con il motore ancora acceso. Gli hanno chiesto di spegnere il propulsore e di attendere il recupero.

Valentino Rossi, già presente al circuito di buon mattino, si era intrattenuto non poco con i tecnici per approfondire la conoscenza della vettura con cui la Casa di Maranello vinse il campionato Costruttori nel 2008. A seguirlo a Barcellona, nonostante le cattive condizioni meteorologiche, molti dei suoi fans, intenzionati a godersi questo spettacolo inusuale e straordinario, spettacolo che proseguirà domani.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!