Test Jerez, day 4: Hamilton torna al top

13 febbraio 2010 17:57 Scritto da: Davide Reinato

Nel quarto giorno di prove sul circuito di Jerez, rispuntano al comando Lewis Hamilton e la McLaren. Una sessione molto particolare, dato che è cominciata con una leggera pioggia che ha bagnato la pista per la prima parte della mattinata. Scongiurato il pericolo di un peggioramento meteo, i team hanno capito che sarebbe stato un pomeriggio molto fruttifero, così da mettere sotto torchio le vetture.

Hamilton ha fatto il tempo praticamente all’ultimo minuto utile, evidentemente con poco carburante a bordo. Ha dato circa sei decimi al secondo in classifica, tra l’altro l’unico vero amico del paddock: Adrian Sutil. Il tedesco è rimasto molto soddisfatto del lavoro effettuato con la sua Force India VJM03 e alla fine, si è concesso questo sprint finale che gli vale il secondo tempo assoluto.

Rubens Barrichello è il terzo classificato. Il brasiliano sperava di tirar fuori dalla sua FW32 qualcosa di più, dopo che il team ha percorso diversi chilometri per mettere a punto il nuovo motore Cosworth. Ha realizzato il terzo tempo in uno stint di 11 giri, accusando un ritardo di sette decimi da Hamilton.

Per quanto riguarda la Ferrari, è stata una dura giornata di lavoro per Felipe Massa, che ha portato la F10 a spasso tra i cordoli del circuito spagnolo per ben 160 giri. Nell’ambito di un test sul consumo di carburante, il pilota brasiliano è anche rimasto fermo all’entrata della pitlane senza un goccio di benzina. I meccanici lo hanno recuperato ma, ovviamente, è rientrato in pista da li a breve, proprio perché la F10 non ha accusato nessun problema tecnico. Il brasialino ha chiuso con il settimo tempo in classifica.

Anche Michael Schumacher è rimasto a secco di benzina dopo aver fatto qualche giro in pista, anche se il tempo realizzato non è stato molto convincente. C’è comunque un alone di mistero in questo caso, dato che la vettura è stata riportata ai box e controllata, prima di essere rimandata in pista.  Schumacher ha comunque completato 83 giri e si è piazzato in quinta posizione, davanti la Red Bull di Vettel.

Finalmente nel pomeriggio è anche uscita la Virgin Racing, la cenerentola di questi quattro giorni. Risolti finalmente i problemi con l’attacco dell’ala anteriore, Lucas Di Grassi ha potuto finalmente prendere la via della pista e completare 63 giri, rimanendo comunque a tre secondi abbondanti di distacco dal battistrada. Certo, è inutile fare paragoni, ma fa sempre un certo effetto vedere un +3.3 nella tabella dei tempi.

Questi i tempi di oggi, sabato 13 febbraio 2010.

P.  Pilota       Team             Tempo        Giri

1.  Hamilton 	 McLaren	 1:19.583       113
2.  Sutil	 Force India	 1:20.180        84
3.  Barrichello	 Williams	 1:20.341        90
4.  Kubica	 Renault	 1:20.358        85
5.  Schumacher	 Mercedes	 1:20.613        84
6.  Vettel	 Red Bull	 1:21.203        90
7.  Massa	 Ferrari	 1:21.509       160
8.  De la Rosa	 Sauber	         1:22.134       105
9.  Di Grassi	 Virgin	         1:22.912        63
10. Alguersuari	 Toro Rosso	 1:24.072        98

Adesso ci sarà una breve pausa e si ritornerà in pista, sempre a Jerez, il 17 febbraio per altri quattro intensi giorni di prove. Ovviamente, BlogF1.it seguirà sempre in live blogging le quattro giornate di test, così come d’abitudine.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!