Mercedes: se non si vince, lasciamo la F1

18 febbraio 2010 19:25 Scritto da: Davide Reinato

Se la Mercedes non vince, lascerà la Formula 1. Questa è la condizione per mantenere viva la squadra corse nella massima serie. Suona come una minaccia la dichiarazione della Daimler, perché la casa tedesca ha già perso un mucchio di soldi nel 2009 e il 2010 non si prospetta grandioso per le vendite.

Neanche i dipendenti della Mercedes erano contenti di un coinvolgimento diretto del marchio tedesco in Formula 1, perché gli alti costi non sono giustificabili e si prospetta un aumento di circa 200 o 300 euro in più sulle auto di serie per pagare la squadra di F1. Così, quando arrivò l’annuncio di Schumacher, qualcuno in casa non fu contento di sapere che gli sarebbero stati dati 7 milioni di euro a stagione per i prossimi tre anni.

Così, il grande capo Dieter Zetsche, mette i paletti sul futuro del team. Se non si vince, si torna a casa. Le premesse di questi test comunque sono positive e la Mercedes lotterà sicuramente per la vittoria di diversi gran premi e… chissà, forse anche per il titolo mondiale.

Zetsche ha il compito di far quadrare i conti e non possiamo dargli torto: “I team di Formula 1 devono autofinanziarsi. Vincere è il miglior modo per farlo. Dunque, o saremo i migliori, oppure preferiamo non esserci”. Che la Mercedes in Formula 1 farà la fine della Bmw?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!