Ferrari alza la voce contro i nuovi team

23 febbraio 2010 14:59 Scritto da: Davide Reinato

Quando mancano solamente poco meno di tre settimane all’inizio del sessantesimo mondiale di Formula 1, la Ferrari fa la voce grossa e lancia un chiaro segnale di avvertimento alla Federazione dell’Automobile tramite un comunicato pubblicato oggi sul proprio sito Ferrari.com. Come la stesso team di Maranello ha dichiarato, giovedì inizieranno gli ultimi test a Barcellona, dove le squadre avranno possibilità di testare la propria vettura.

All’appello si presenteranno undici delle tredici squadre iscritte al mondiale. Mancano la Campos, da qualche giorno salvata dal “Cavaliere Bianco” Carabante, e la USF1 che nonostante l’evidenza si ostina a dire che tutto procede bene. E intanto c’è la StefanGP che spera di poter entrare. Di certo non è una bella situazione, dato che regna la confusione con queste tre squadre e molto probabilmente le novità che tutti attendiamo nei prossimi giorni non saranno positive.

E’ l’eredità lasciata dalla “guerra santa” portata avanti dalla presidenza Mosley ed un chiaro segnala che un cambiamento è necessario. Così la Ferrari alza la voce e con tono sarcastico, commenta l’arrivo dei team fantasma.

[…]Della Campos Meta, si sa che ha mutato compagine azionaria e management e che, stando alle voci di corridoio che il Grillo Rampante ha udito e letto in giro, abbia ricevuto un’iniezione di liquidità da un munifico cavaliere bianco uso ad esibirsi in questo tipo di salvataggi in extremis previo impegno ad un fedele vassallaggio. […]

Parole dure per Carabante e Kolles, che si ritrovano una Campos in mano che non si presenterà ai test di Barcellona e sarebbe già tanto vederli in pista in Bahrein. Ci spiace solo per Bruno Senna, un talento arrivato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Poi il comunicato continua e tocca alla USF1:

[…]la USF1, è dispersa a Charlotte (North Carolina), fra lo sbigottimento di chi come l’argentino Lopez sembrava aver trovato il modo per sbarcare in Formula 1  e ora deve ricominciare tutto daccapo e la spudoratezza di chi continua a dichiarare a destra e a manca che tutto va bene sotto il cielo a stelle e strisce.[…]

Infine, il “Grillo Rampante” non si lascia sfuggire l’occasione di dire la propria alla StefanGP, la scuderia che ha rilevato il progetto della Toyota e che sarebbe già pronto per andare in pista, portando con se Nakajima e Villeneuve.

[…]Infine ci sono i gufi, che hanno la tana in Serbia. Prima si sono lanciati in una donchisciottesca battaglia legale contro la FIA, poi hanno vampirizzato l’agonizzante Toyota e, dopo aver raccattato qua e là qualche avanzo di scandalo, puntano ad agguantare il primo posto che si libererà, magari contando sull’avallo dello stesso cavaliere bianco di cui sopra.[…]

La Ferrari lancia così l’ulteriore spunto per riflettere sul futuro della Formula 1, dato che nel frattempo abbiamo perso nomi come Bmw e Toyota e della Renault è rimasto solo il nome.  L’articolo completo del “Grillo Rampante” a questo link.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!