StefanGP attacca la USF1

27 febbraio 2010 12:59 Scritto da: Davide Reinato

L’imprenditore serbo Zoran Stefanovich ha le idee chiare e sta spingendo sempre di più per portare la StefanGP in Bahrain e correre la prima gara del campionato. A due settimane dall’inizio del mondiale, la sua squadra non ha ancora un posto ufficiale sulla griglia, anche per colpa della USF1 che non sarà in grado di poter partecipare al mondiale, così come avevamo più volte annunciato.

Zoran non ha avuto parole dolci per le truppe americane, che facevano proclami bellici e che si sono ritrovate con un pugno di mosche in mano. La StefanGP è ampiamente frustrata per il fatto di non potersi ancora sentire parte della griglia di partenza, dato che formalmente più di 13 team non possono esistere in f1. Peccato però che la FIA stia temporeggiando troppo a revocare l’iscrizione agli americani e darla al team serbo, che comunque ha i soldi e il materiale per poter correre senza problemi già quest’anno, basando tutto sull’ex team Toyota.

“Abbiamo già inviato in Bahrain all’inizio di febbraio un container pieno di materiale utile a correre il gran premio. La prossima settimana mostreremo al pubblico la nostra nuova vettura, che dovrebbe permetterci di essere sulla griglia il 14 marzo. Se non dovessimo ottenere la possibilità di prendere parte alla gara e se nel frattempo qualche team non sarà in grado di prendervi parte, ci dovranno dare delle spiegazioni su quanto accaduto.

I sognatori americani dovranno spiegare le loro azioni, perché di fatto hanno indebolito l’immagine della Formula 1 con il loro grande bluff, fatto di sogni e fiabe. Il successo non arriva parlando, ma lavorando duramente e con tanto coraggio!”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!