Le squadre indignate per i ritardi della FIA

3 marzo 2010 18:03 Scritto da: Davide Reinato

L’associazione dei team di Formula 1 si è detta indignata con la FIA per non aver ancora confermato e reso pubblico l’elenco definitivo dei partecipanti al mondiale di Formula 1 2010, che prenderà il via il 14 marzo in Bahrain. Ad appena dieci giorni dal via della prima gara, non è ancora chiaro se ci saranno dodici o tredici squadre sulla griglia di partenza.

L’unica cosa sicura è che la USF1 non correrà quest’anno. I fondatori del gruppo, Ken Anderson e Peter Windosor hanno formalmente chiesto alla FIA di rinviare l’iscrizione al 2011, ma anche qui non c’è ancora niente di ufficiale. Non sappiamo, dunque, se la squadra americana avrà la possibilità di correre l’anno prossimo oppure no.

Ora che da giorni risulta libero un posto, il team serbo StefanGP avrebbe possibilità di entrare, ma senza il consenso unanime dei team e l’approvazione della FIA, questo non potrà accadere. Di certo questo clima di incertezza non rende onore al mondiale 2010, che si appresta ad essere uno dei più interessanti degli ultimi anni.

Chris Horner, team principal della Red Bull, si è detto scettico delle probabilità di StefanGP e Hispania Racing di poter fare bene in Bahrain, dopo che le vetture non hanno fatto neppure un chilometro di prove in pista.

Il problema dell’elenco dei partecipanti che tarda ad arrivare coinvolge anche la Sauber. Il patron dell’omonima scuderia, ha ammesso che “…sarebbe bello poter sapere con quale numero parteciperanno De La Rosa e Kobayashi”. Insomma, il pre stagione è quasi alla fine ma siamo ancora nel caos.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!