Tutti preoccupati per i nuovi team: problema sicurezza?

9 marzo 2010 13:08 Scritto da: Davide Reinato

Potrebbe nascere un vero e proprio problema di sicurezza in pista, già dalla prima sessione di prove libere in programma per venerdì 12 marzo in Bahrain. Tutti guardano con il sopracciglio alzato i nuovi team, altri puntano proprio il dito contro  e si scatenano le polemiche. Ha iniziato la Ferrari qualche giorno fa, con un comunicato molto duro, ha fatto intendere che le nuove squadre saranno un grosso problema per tutti.

Al coro dei protestanti si uniscono adesso voci provenienti da tutto il paddock, perché ci si rende sempre più conto di quanto queste vetture saranno lente. Anche tre o quattro secondi al giro, e nell’era dei decimi in F1, rappresentano un’eternità. David Coulthard ha recentemente appoggiato la Ferrari, affermando che “La Formula 1 non è mica una scuola per ragazzine”. Il pilota scozzese ha fatto un ragionamento che non fa una piega: o sei preparato per correre, o ti prepari a fallire. Questo non vuole dire che dovremmo avere un campionato fatto solo da Ferrari, McLaren, Red Bull o Mercedes. Assolutamente no. Ben vengano le nuove squadre, ma devono essere realmente preparate per poter puntare ad essere almeno competitive!

Sarà un problema per tutto il weekend: in prova il venerdì, durante la qualifica e in gara per  chi dovrà doppiarli. Insomma, con i nuovi la F1 ci perde in credibilità e per i piloti di testa, oltre che ad una buona macchina e una buona strategia, servirà tanto “Fattore C”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!