Newey e Bell attaccano la McLaren: è illegale!

12 marzo 2010 19:02 Scritto da: Davide Reinato

Pensavamo che con le verifiche tecniche di giovedì, la FIA avesse esaurito il proprio lavoro presso la McLaren, dato che i tecnici hanno avuto un bel da fare per verificare se l’ala della McLaren fosse veramente fuori regolamento o lo interpretasse in maniera migliore degli altri. Le verifiche tecniche hanno decretato la regolarità dell’ala e la tregua era scesa ai box. Fino a questa mattina, durante le prove libere, quando Adrian Newey e Bob Bell, rispettivamente di Red Bull e Renault, hanno sbottato davanti alla telecamere della BBC, confermando che per loro il sistema della McLaren è dichiaratamente una furbata contro il regolamento.

Lo chiamano il “knee gate”, ossia lo scandalo del ginocchio. Questo perché, secondo Newey, il pilota attiva e disattiva questa particolarità aerodinamica con un semplice gesto della gamba. A giudicare da quanto sono cupe le facce dei tecnici delle altre squadre, evidentemente la tregua di ieri è già finita. Era stata, inizialmente, proprio la Red Bull a sollevare dei dubbi in merito e ora nella persona di Newey continuano le polemiche, verso una soluzione che ci darà da parlare per settimane, se non addirittura mesi. Bob Bell, team principal della Renault, non ha avuto peli sulla lingua:

“E’ un’innovazione totalmente illegale. Uno scherzo. Un nonsense. E’ del tutto evidente che l’ala è completamente illegale. Hanno piazzato un cavallo di troia tra le scuderie, un nuovo fattore che finirà per costare un sacco di soldi, proprio ora che dovevamo risparmiare. La FIA dovrebbe avere un pugno duro verso queste situazioni!”.

A questo punto, dubitiamo che i team si tengano questo colpo basso per se. Non escludiamo, dunque, ricorsi formali e gare subjudice, tanto per ricordarci che cambiano le presidenze alla FIA, ma la sostanza (purtroppo) è sempre la stessa.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!