Bahrain Gran Prix: i commenti dei protagonisti

14 marzo 2010 17:38 Scritto da: Diego Mandolfo

Primo GP, prima conferenza stampa, primi commenti a caldo dei protagonisti.
Ecco le dichiarazioni di Alonso, Massa, Hamilton, Vettel e Schumacher:

ALONSO: questo è un giorno speciale per me. Tornare a vincere è davvero speciale, ed è ancora più spettacolare farlo con la Ferrari. Non ci poteva essere modo migliore di cominciare. Sono sicuro che questa è la squadra migliore al mondo. Siamo arrivati a questo primo GP molto preparati e concentrati. Infatti la nostra doppietta è la dimostrazione del nostro stato di forma e di quanto la squadra abbia lavorato, bene, in questi mesi ed in questo week-end di gara. È per questo che voglio dedicare questa vittoria al team Ferrari ed al suo Presidente, Montezemolo.
Per ciò che riguarda la gara posso dire che con le gomme morbide non riuscivo a tenere il passo di Vettel, mentre con le dure andavamo meglio. Adesso è importante fare punti pesanti, ma in queste prime gare la prestazione del pilota non è cruciale, molto dipende dalla vettura.

MASSA: ringrazio innanzitutto Dio per essere qui, per essere tornato a correre. Sono contento di essere già al vertice, qui con i primi. È stata una corsa fantastica. Io purtroppo ho fatto un errore all’inizio, subendo il sorpasso da Fernando, ma subito dopo sono riuscito a tenere il suo passo. Per tutta la gara ho girato molto vicino ad Alonso, riuscendo a tenere i suoi stessi tempi, sia con le gomme morbide che con quelle dure. Poi, nella seconda parte della gara, ho dovuto tenere sott’occhio i consumi. Dal muretto mi raccomandavano di stare attento. E così ho dovuto risparmiare per tenere la posizione, senza attaccare. È comunque il mio miglior inizio di stagione in tutta la mia carriera.

HAMILTON: ho fatto una buona gara. Il primo grave errore l’ho commesso alla curva 4, subito dopo la partenza. Sono entrato in ritardo e questo mi è costato la posizione. Dopo ho perso molto tempo cercando di sorpassare i piloti davanti a me. Ho inseguito a lungo Rosberg. Sapevo di essere più veloce ma, per molto tempo, non sono riuscito a superarlo. Poi finalmente ce l’ho fatta. Il risultato finale è comunque al di sopra delle nostre aspettative. Sappiamo che dobbiamo migliorare, ma è un buon inizio. In questa prima fase credo che noi tutti stiamo imparando a capire gli pneumatici, il loro comportamento, il loro degrado. Presto conosceremo meglio le loro reazioni. Sono comunque contento del lavoro fatto da tutta la squadra, hanno lavorato tutti molto duramente. Faccio a tutti loro i miei complimenti.

VETTEL: sono molto, molto deluso. Abbiamo sempre controllato questa gara. Abbiamo dominato le qualifiche ieri, ed il GP oggi. Purtroppo il guaio tecnico che abbiamo avuto ha compromesso tutto. Dobbiamo risolvere qualche problema di durata, di tenuta e di affidabilità, ma per il resto la vettura è ok. Ha un buon passo ed inoltre ho trovato subito un buon feeling con gli pneumatici. L’ultimo stint è stato molto difficile. Ho di botto perso molta potenza e non riuscivo a tenere dietro gli altri. Ho chiesto subito al box se fosse possibile fare qualcosa per recuperare la potenza che stavo perdendo, ma mi hanno risposto che non c’era niente da fare: era un problema meccanico. Sapevo quindi che me lo dovevo ormai portare fino alla fine, cercando di resistere al meglio. Così ho cercato di difendermi, tentando soprattutto di spingere nelle curve.

SHUMACHER: quello che ho fatto è stato il massimo che potessi fare per il momento. Abbiamo comunque ottenuto un risultato positivo, con entrambe le Mercedes. È stato un GP difficile e duro, c’era molto caldo. Questo inverno ero molto nervoso per il mio rientro. Oggi invece sono stato molto rilassato, tranquillo. Ho dato il massimo, come tutta la squadra, che funziona e lavora davvero bene. Ho fiducia nel mio futuro. La Ferrari? Sono stati fantastici, hanno fatto davvero bene.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!