Coulthard favorevole a 2 soste obbligatorie

16 marzo 2010 12:48 Scritto da: Davide Reinato

Vi è una recente discussione sul blog dove vi abbiamo chiesto le vostre idee per migliorare lo spettacolo in Formula 1, che in Bharain è proprio mancato. Se non avete ancora espresso la vostra opinione in merito, vi rimandiamo a questo link per farlo.  Andando un po’ a curiosare tra le opinioni degli addetti ai lavori, c’è quello di David Coulthard che invoca una doppia sosta obbligatoria per movimentare le cose in pista.

Nella rubrica che David scrive all’interno del Daily Telegraph, non perde occasione per criticare l’operato di quanto fatto in precedenza dall’ormai ex presidente della FIA, Max Mosley. Lo scozzese ha infatti qualcosa da ridire su quanto fatto fino ad ora dagli organi competenti per migliorare lo spettacolo nella massima serie dell’automobilismo. In particolare, David non ha parole dolci per l’ex presidente:

“Motore limitato a 18 mila giri, divieto di rifornimento in gara, motori congelati, fornitore unico di pneumatici: queste sono solo alcune delle assurde limitazioni che ha introdotto nel suo operato alla FIA. Non voglio fare il melodrammatico, ma invece di una corsa sembrava più un test di affidabilità. Le squadre devono assumersi le loro responsabilità, adesso. I top team durante l’inverno hanno snobbato la possibilità di avere due soste obbligatorie, solo perché le loro vetture trattano meglio le gomme e una sola sosta per loro è possibile. Quello è stato il primo esempio di come le squadre non sappiano mettere da parte i loro istinti competitivi per il bene della Formula 1.

Infine, spendo una parola veloce per i debuttanti. A parte il fatto che Virgin e HRT non sono ancora in grado di avere una vettura competitiva, mi spiace vedere la Lotus che punta semplicemente a finire la gara. Questo dovrebbe essere l’obiettivo minimo, non credete? Nonostante tutto, sono comunque rimasto impressionato dal lavoro di tutte e tre le squadre per essere in griglia quest’anno. Auguro loro di poter diventare più veloci nel minor tempo possibile. Ora comincia la vera sfida”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!