Virgin punta ai primi successi

20 marzo 2010 17:51 Scritto da: Davide Reinato

Nonostante l’avvio di stagione è stato a dir poco disastroso, la Virgin Racing si dice fiduciosa per il prossimo futuro. In particolare, il patron della team inglese, Sir Richard Branson è convinto che nei prossimi anni, la riduzione dei costi in Formula 1 consentirà alla squadra di mettersi in carreggiata verso il successo.

L’obiettivo della Virgin sembra essere quello di emulare le gesta della Red Bull Racing e scalare la classifica, diventando un team all’avanguardia nel più breve tempo possibile. In pratica, l’imprenditore inglese pensa che i team saranno costretti a gestire le squadre con un tetto di budget di circa 50 milioni di euro e, in quelle condizioni, le altre squadre dovranno abituarsi a gestire tutto con pochi soldi mentre la Virgin sarà già “allenata”.

“E’ stato un processo lungo cinque o sei anni, ma se le regole restano fisse e tutti dovranno rientrare in un budget limitato, allora potrebbe essere un’occasione per noi. In un paio d’anni riusciremo a capire come gestire la macchina con queste cifre ridotte, mentre per i top team sarà un problema fare un passo indietro e abituarsi.

Abbiamo lanciato questo progetto ben consapevoli di quello che ci attendeva. Personalmente penso che è più eccitante costruire un’auto da zero piuttosto che sponsorizzare una squadra. Guardate la Red Bull: oggi sono addirittura in vantaggio rispetto le Ferrari, ma da qualche parte hanno dovuto iniziare”.

Anche sein questo momento le parole di Branson sembrano del tutto irrealizzabili, non sappiamo come il team possa evolversi. E’ dello stesso parere il direttore tecnico della Virgin, Nick Wirth:

“Si, anche io la penso così. Abbiamo un programma di sviluppo molto ambizioso e non voglio rivelare quanti soldi investiremo quest’anno sulla vettura. Richard ne è consapevole e parla con cognizione di causa. Se saremo in grado di farlo, sarà un vero record, specie guardando ai nostri bilanci molto rigidi. Pensiamo di poter fare molto bene, un po’ come fece la McLaren l’anno scorso che invertì la propria storia verso la fine del mondiale”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!