Ferrari: un venerdì dedicato all’assetto gara

26 marzo 2010 11:47 Scritto da: Davide Reinato

Le due sessioni di prove libere del Gran Premio d’Australia si sono caratterizzate per il tanto traffico durante la sessione della mattina e per le condizioni di pista umida nel pomeriggio. Se diamo un’occhiata ai tempi, è chiaro che è difficile capire quali sono i veri rapporti di forza in pista per la gara australiana, dato che sia Ferrari che Red Bull sembrano attardate rispetto a Mercedes e McLaren.

Tuttavia, la Ferrari sembra aver lavorato in vista della gara di domenica. Nella prima sessione, Massa e Alonso hanno ottenuto rispettivamente il quarto e il sesto tempo, mentre nella seconda sessione lo spagnolo è risultato quindicesimo, mentre il brasiliano diciassettesimo. E da notare che, tra loro due, c’è Vettel sedicesimo. Ecco cosa ne pensano alla Ferrari di queste prime prove:

Fernando Alonso: “Tutto sommato, sono abbastanza soddisfatto del lavoro che siamo riusciti a fare oggi, nonostante la pioggia caduta nella seconda sessione. Certo, avremmo voluto valutare piu’ in profondita’ il comportamento delle gomme, soprattutto di quelle piu’ morbide, che abbiamo usato soltanto nelle libere 2: peraltro, credo che tutti si siano trovati in condizioni simili alle nostre. Abbiamo lavorato esclusivamente in funzione della gara di domenica, ecco perché non mi preoccupa la posizione in classifica. Di solito su questo tracciato il venerdi’ la pista e’ molto sporca ma stavolta il livello di aderenza sul primo giro non era poi tanto male. In gara sara’ determinante la gestione degli pneumatici, visto che e’ molto probabile che si debbano fare tanti giri con lo stesso treno di gomme: bisognera’ cercare di sfruttarle nella maniera migliore per avere la possibilita’ di attaccare quando sara’ il momento giusto.”

Felipe Massa:“E’ stato un venerdi’ difficile, soprattutto nella seconda sessione, a causa della pioggia che andava e veniva non siamo riusciti a fare esattamente quello che volevamo. Noi ci siamo concentrati sulla preparazione della gara mentre magari altre squadre hanno svolto programmi diversi: per questo e’ inutile cercare di capire la situazione soltanto guardando la classifica. Il nostro obiettivo domani e’ quello di preparare bene le qualifiche, che su questo tracciato saranno ancora piu’ determinanti del solito”.

Chris Dyer: “Non siamo riusciti a fare tutto quello che volevamo ma siamo comunque stati in grado di raccogliere abbastanza informazioni sul comportamento della vettura e delle gomme. La F10 sembra essere abbastanza buona anche su questo tracciato, sia con gli pneumatici piu’ duri che con quelli piu’ morbidi. Come da programma, su entrambe le macchine abbiamo utilizzato gli stessi motori che avevamo a bordo il venerdi’ e il sabato in Bahrain. Sulla vettura di Fernando abbiamo anche provato un’ala anteriore aggiornata, che e’ stata valutata positivamente: domani sara’ a disposizione di entrambi i piloti”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!