Red Bull: un venerdì infruttuoso

26 marzo 2010 12:13 Scritto da: Davide Reinato

Non ci sono facce tranquille nei box della Red Bull. Le due sessioni di prove libere non sono bastate per raccogliere tutti i dati che servivano al team austriaco per poter studiare bene il consumo delle gomme, che domenica sarà di fondamentale importanza per la lotta per la conquista della corsa. Così come gli stessi piloti hanno dichiarato, le condizioni sono state disturbate per tutti nella seconda sessione, dunque è un problema comune che forse non influenzerà più di tanto le prestazioni.

Sebastian Vettel: “Ho fatto un errore e sono finito sulla ghiaia nella seconda sessione. Certo, non ci voleva, ma ormai è accaduto. In fondo, è per questo che facciamo le libere, per cercare il nostro limite in pista. E’ stato semplicemente un mio errore, ero troppo a sinistra quando ho iniziato a frenare e il resto lo avete visto. Ho perso un po’ di tempo utile, ma comunque Mark ha dimostrato che la macchina è buona e che saremo lì a giocarcela”.

Mark Webber: “Non è andata così male oggi, solo che i programmi sono stati disturbati dalla pioggia nella seconda sessione. Probabilmente è il nostro incubo peggiore dover lavorare in queste condizioni e credo lo sia un po’ per tutti. Non si può imparare molto su pista bagnata, anche se ammetto che nella prima sessione la cosa non è stata molto differente per via del traffico. Comunque qualche dato lo abbiamo ricavato e stasera lo analizzeremo”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!