Schumacher amareggiato: “Sono stato ostacolato”

27 marzo 2010 13:14 Scritto da: Davide Reinato

Elemento chiave delle qualifiche del GP d’Australia è stato il traffico. Abbiamo visto piloti che, più volte durante la sessione, hanno abortito il proprio giro veloce perché si ritrovavano con altre vetture più lente davanti a loro. Durante la sessione abbiamo ascoltato le lamentele di Barrichello che via radio comunicava all’ingegnere che era stato rallentato da Hamilton, ma a fine sessione abbiamo invece assistito ad un siparietto che coinvolgeva due campioni del mondo: Schumacher e Alonso.

Il pilota tedesco, appena sceso dalla sua monoposto, si è diretto verso Fernando Alonso e dopo uno scambio di battute, il tedesco si è rialzato ed evidentemente amereggiato si è allontanato. La scena non è sfuggita alla stampa, che ha subito chiesto a Michael il tema della loro comunicazione. Il tedesco, senza scomporsi troppo, ha commentato: “A Fernando ho chiesto se l’ingegnere lo avesse avvertito che stessi arrivando io dietro di lui. Eravamo stati chiari nella riunione di ieri: si era detto che se ci fossimo trovati in questa situazione, gli ingegneri avrebbero dovuto comunicare via radio di lasciare strada. Gli ho chiesto anche se non mi avesse visto negli specchietti. Peccato, avrei potuto migliorare il giro”.

Il problema della Q3 con Alonso non è però un caso isolato per il tedesco. Infatti, in Q2, Michael avrebbe avuto lo stesso problema con Lewis Hamilton. In una pista come Melbourne, con 24 monoposto in pista, il problema del traffico era purtroppo noto. Come lo stesso Liuzzi diceva oggi in una intervista, non osiamo pensare cosa succederà a Montecarlo!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!