Su Webber incombe l’ombra di Raikkonen?

29 marzo 2010 16:18 Scritto da: Antonino Rendina

Kimi Raikkonen di nuovo in F1. Più che di una voce di mercato si tratta di una concreta possibilità; il pilota finlandese l’anno prossimo potrebbe correre con la  Red Bull prendendo il posto di Mark Webber che non ne azzecca una ultimamente, oltre ad essere in scadenza di contratto a fine 2010.

Raikkonen è impegnato quest’anno nel Mondiale Rally con il secondo team della Citroen ed è sponsorizzato proprio dalla nota bevanda energetica. Kimi, campionde del mondo con la Ferrari nel 2007 e vincitore di 18 gran premi ha lasciato la F1 al termine del 2009, si presume con l’amaro in bocca dato che a conti fatti la Ferrari ha semplicemente puntato su un altro pilota, Alonso, grande leader e più uomo squadra, caratteristiche importanti che difettano al pur velocissimo finlandese.

Facendo 2 + 2 viene da chiedersi se non possano essere queste voci una delle cause delle insufficienti prestazioni di Mark Webber in queste prime due corse del 2010. L’australiano ha collezionato soltanto un 8° e un 9° posto nonostante guidi la vettura più veloce del lotto.
Mentre in Bahrein Webber è apparso soltanto lento, anzi piantato vista la velocità del compagno Vettel, in Australia l’australiano ha fatto peggio; nervoso, ha vanificato una bella prima fila conquistata sabato con una gara disastrosa dove ha alternato giri veloci a incredibili errori, chiedere a Hamilton tamponato ben due volte.

Può darsi che Mark si senta tra l’incudine e il martello, da un lato c’è Vettel, compagno di squadra decisamente più in forma per non dire più bravo, dall’altro lato c’è un Raikkonen pronto a soffiargli il posto nel 2011. Siamo nel campo delle ipotesi ma stesse così la situazione la Red Bull farebbe bene a  motivare Webber dandogli fiducia. La scuderia austriaca in lotta per il mondiale e già in ritardo nelle classifiche non può permettersi di correre con un pilota demotivato o in crisi in un mondiale così livellato.

La domanda che sorge spontanea allora è…per i “bibitari” meglio un Webber oggi o un Raikkonen domani? Ai posteri, anzi ai gran capi Red Bull l’ardua sentenza…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!