Specchietti sulle fiancate vietati dalla Cina

1 aprile 2010 11:02 Scritto da: Davide Reinato

La scorsa settimana a Melbourne si era discusso sull’effettiva utilità degli specchietti posizionati sulle fiancate di alcune monoposto di Formula 1. Le grandi vibrazioni che essi subiscono, non permettono al pilota di avere una visione chiara di quello che sta succedendo dietro, dunque  è stato facile assistere a lamentele di “rallentamenti” in qualifica.

A richiedere la modifica, che sarà obbligatoria per tutti, sono stati gli stessi piloti dopo le qualifiche in Australia. Pedro De la Rosa ha spiegato che gli specchietti posizionati al lato danno una visione molto  ridotta di ciò che accade dietro e unitamente alle vibrazioni, gli specchietti risultano quasi inutili.

“Ognuno di noi ha avuto problemi con gli specchietti sulle fiancate. Vibrano molto e si vede veramente poco, dunque è bene sistemarli. Se non ti danno molte informazioni via radio, allora ci si ritroverà ad avere molti problemi a gestire la sessione. Prima erano semplicemente specchietti, ora sono delle vere e proprie appendici aerodinamiche”

Di conseguenza, la Federazione ha inviato una nota alle squadre, comunicando che gli specchietti devono obbligatoriamente essere fissati al telaio per motivi di sicurezza. Vedremo le modifiche apportate già al prossimo Gran Premio di Cina, in programma tra due settimane.

Non tutti i piloti erano però d’accordo. Per esempio, Felipe Massa ha più volte sottolineato che non ha mai avuto problemi di visibilità e preferirebbe tenere quelli attuali. Il problema è che, essendo piazzati come appendici aerodinamiche, modificarli adesso potrebbe far perdere qualcosina in termini prestazionali. Vedremo come si evolverà la questione nelle prossime ore.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!