Iscrizioni 2011: Lola e Prodrive forse, USF1 addio?

5 aprile 2010 18:05 Scritto da: Andrea Facchinetti

Mancano ormai meno di 10 giorni alla chiusura delle iscrizioni per il campionato del mondo 2011. Un solo slot disponibile, quello lasciato libero all’ultimo minuto nel 2010 della US F1. La FIA ha però specificato che sceglierà anche delle riserve per poter rimpiazzare eventuali defezioni dell’ultimo minuto. Vediamo quindi chi potrebbe richiedere l’iscrizione al mondiale del prossimo anno.

EPSILON EUSKADI – Il team basco di Joan Villadelprat, ex tecnico McLaren, Ferrari, Benetton, Tyrrell e Prost, ha già annunciato di aver mandato la richiesta di iscrizione alla Federazione Internazionale. Lo scorso anno era uno dei team favoriti alla selezione finale e la sua esclusione fece storcere il naso ai più. Villadelprat ha annunciato che sarebbero pronti a far ripartire il programma F1 interrotto lo scorso anno dopo la mancata selezione. Secondo alcuni, il team spagnolo potrebbe avere difficoltà nel raccogliere il budget necessario.

STEFAN GP – Non è ancora chiaro se il team serbo di Stefanovic si ricandiderà. E’ infatti terminato il contratto di collaborazione con la Toyota, quindi ora il serbo non ha più le vetture. Non è escluso che la collaborazione possa rincominciare in caso di selezione. Stefanovic ha intanto dichiarato che già a Novembre era interessato a ritirare l’iscrizione della Campos, che già era in difficoltà. “Volevano 40 milioni solo per l’iscrizione, mi sono messo a ridere!” ha dichiarato il milionario serbo che ha fatto anche intuire che le trattative di fusione della US F1 sono fallite per motivi di nazionalità del team. Il team ha di certo qualcosa in mente, dato che il proprio website è under construction.

US F1 – Il team americano che era stato selezionato per il 2010 difficilmente si ricandiderà, anche perchè le possibilità di essere riselezionati è praticamente prossima allo zero. Nei giorni scorsi, il Charlotte Business Journal ha riportato una mail di Anderson nella quale licenzia i propri dipendenti per “problemi economici e finanziari“. Lo stesso Anderson aggiunge che i dipendenti (ancora non del tutto pagati) potrebbero essere riassunti se il team “troverà un improbabile investitore“. Windsor in Australia, alla domanda se si sarebbero ricandidati per il 2011, ha dichiarato:”Forse nel 2013“. Non è chiaro se sia stata una battuta o meno, ma nel 2012 finisce il patto della concordia…

LOLA – La Lola non ha fatto più sapere qual’è la sua posizione da Novembre. Martin Birrane, CEO della Lola, aveva dichiarato che si sarebbero reiscritti con certezza nel 2011. La casa inglese, un’altra delle grandi favorite per il 2010, aveva anche costruito e messo in vendita ai team 2010, un modello in scala 1:2 della monoposto che avrebbe potuto correre nel 2010, la B10/30.

PRODRIVE – David Richards ha dichiarato che potrebbe ricandidarsi per il prossimo anno. Non è chiaro se tenterà di portare il marchio Aston Martin o correrà con il nome della sua compagnia, la Prodrive. Lo sconfitto numero 1 del 2010, soprattutto dal punto di vista morale, ora senza Mosley potrebbe spuntarla, anche se nel 2008 aveva vinto ma non si presentò al via per la questione delle customer car.

ASPIRANTI NEL 2009 – Degli altri team che hanno fatto richiesta per il 2010, sono pochi quelli che, presumibilmente, si ricandideranno. La Superfund, team appoggiato anche da Wurz, ha già dichiarato che non invieranno la richiesta d’iscrizione. March e Brabham hanno tentato di iscriversi per il 2010 quasi per pubblicità, visto che la Formtech, squadra che si è iscritta con il marchio Brabham, non aveva nemmeno il diritto di usare quel glorioso nome. Mauro Spisz della N.Technology, che aveva anche fatto causa assieme alla Stefan Gp alla FIA, è ora impegnato ad allestire l’ Auto Gp. MyF1Dreams.com, un gruppo di appassionati di F1 che vuole allestire un team e partecipare al mondiale tramite donazioni (cosa che ti permette di divenatare socio del team e quindi avere un ruolo decisionale all’interno della scuderia) probabilmente si iscriverà, anche se la richiesta d’anticipo di 1000 Euro della FIA sembra fatta apposta per scoraggiarli. Altri teams interessati al momento non ce ne sono ma, lo scorso anno, quando la Manor (ora Virgin) venne selezionata, nessuno era a conoscenza della loro iscrizione.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!