Ferrari minimizza i problemi al motore

8 aprile 2010 12:13 Scritto da: Davide Reinato

Dopo la debacle della Malesia, la Ferrari ha condotto le prime indagini sul cedimento del motore di Fernando Alonso e del problema accusato dalla due Sauber, anch’esse motorizzate con le unità di Maranello. La “buona” notizia è che i motoristi di Maranello affermano si tratti di un caso isolato e non di un vero problema strutturale.

Sembra che il cedimento improvviso sia stato causato dall’eccessivo surriscadalmento dell’unità, amplificato anche dal fatto che Alonso aveva problemi a richiamare le marce. Lo stress portato al propulsore, unitamente allo sforzo fatto per cercare di sopravanzare Button nel finale del GP di Malesia, ha contribuito a far collassare il motore, costringendo Fernando al ritiro.

Per quanto riguarda, invece, il problema avuto dalle due Sauber, si è scoperto che il doppio ritiro della scuderia svizzera è stato causato da un malfunzionamento dell’elettronica che gestisce il motore, ossia la centralina MES (McLaren Electronic System). In particolare, sulla vettura di Pedro De la Rosa non si è riusciti neppure a farlo partire, dato che si è fermato direttamente nel giro di schieramento e la cosa aveva fatto sospettare molto sull’affidabilità dei motori, che a questo punto sembra meno grave di quello che sembrava all’inizio.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!