GP di Cina 2010: è doppietta McLaren, terzo Rosberg

18 aprile 2010 09:53 Scritto da: Redazione

Signori, che gara!! 56 giri emozionanti, ricchi di sorpassi e colpi di scena ancora una volta determinati dalle condizioni meteo precarie. Pioggia leggera ed intermittente, che ha trasformato la gara in un gioco d’azzardo. Alla fine, è stato Jenson Button ad interpretare meglio la corsa, riuscendo a portarsi a casa i 25 punti della vittoria. Una corsa intelligente la sua: ha gestito bene le gomme, ha rischiato e ha ancora una volta avuto la meglio. A completare la festa McLaren ci pensa Hamilton, secondo alla fine dopo una corsa strepitosa, che regala la doppietta numero 45 al team di Woking. A podio anche Nico Rosberg, che completa le tre posizioni tutte motorizzato Mercedes.

Quarta posizione per Fernando Alonso, che nonostante tutto porta a casa dei punti importanti per la classifica, considerando le condizioni pazze della corsa. Quinta posizione per Robert Kubica, ancora una volta autore di un’ottima gara e portarsi a casa il quarto risultato utile consecutivo. L’altro ferrarista, Massa, ha conquistato solo all’ultimo giro la nona posizione ai danni di Schumacher. Deludono le Red Bull, solamente sesto Vettel e ottavo Webber.

La corsa inizia con qualche piccola goccia di pioggia ed i piloti partono con gomme slick senza problemi. Quando si spengono le cinque luci rosse, Fernando Alonso è scattato leggermente in anticipo, portandosi in testa. Ovviamente, per lui da li a breve arriverà un Drive Through Penalty.

Quando le gocce hanno cominciato a farsi più importanti, la Ferrari ha fatto entrare le due monoposto cambiando le gomme e montando le intermedie, così come le Red Bull. Gli unici coraggiosi sono stati Jenson Button, Nico Rosberg e Robert Kubica che restano fuori e hanno ragione, prendendo il largo. La Mercedes di Rosberg è stata in testa per molti giri, fino a quando le gomme non hanno cominciato a cedere e il campione del mondo in carica ne ha approfittato per balzare davanti.

E intanto dietro c’era un Hamilton scatenato, che infilava sorpassi praticamente a chiunque, compreso Michael Schumacher. Il duello con il tedesco è stato interessante, anche se impari: la W01 aveva evidenti problemi in uscita dalle curve, ma Schumacher si è difeso con i denti, fino a quando poi Hamilton ha avuto la meglio. Una grande gara dell’inglese, protagonista anche di un paio di episodi particolari che ne fanno emergere l’aggressività.

Il primo episodio lo vede protagonista con Vettel: l’inglese lo supera in entrata dei box e il tedesco gli restituisce il favore in uscita, stringendolo verso le piazzole dei team sulla destra, in pitlane, e riuscire così a stare davanti. L’altro episodio con Mark Webber: in regime di safety car, Button davanti ha rallentato troppo, compattando il gruppo in maniera eccessiva. Hamilton per evitare il contatto con altri piloti, si butta sull’erba per poi rientrare. Nella curva che immetteva sul rettilineo principale, Hamilton affianca Webber e lo spinge fuoripista, riprendendosi di fatto la sua posizione, ma facendone perdere qualcuna a Webber.

Alla fine, abbiamo assistito ad una corsa particolare, che uccide ancora una volta la Formula Noia che si temeva. Adesso Button è in testa alla classifica del mondiale, andando a rispondere virtualmente a chi lo ha sempre definito un “paracarro”. Insomma, siamo sicuri che sia veramente la Red Bull la macchina da battere?

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Button        McLaren-Mercedes           1h44:42.163
 2.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +     1.530
 3.  Rosberg       Mercedes                   +     9.484
 4.  Alonso        Ferrari                    +    11.869
 5.  Kubica        Renault                    +    22.213
 6.  Vettel        Red Bull-Renault           +    33.310
 7.  Petrov        Renault                    +    47.600
 8.  Webber        Red Bull-Renault           +    52.172
 9.  Massa         Ferrari                    +    57.796
10.  Schumacher    Mercedes                   +  1:01.749
11.  Sutil         Force India-Mercedes       +  1:02.874
12.  Barrichello   Williams-Cosworth          +  1:03.665
13.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +  1:11.416
14.  Kovalainen    Lotus-Cosworth             +     1 lap
15.  Hulkenberg    Williams-Cosworth          +     1 lap
16.  Senna         HRT-Cosworth               +    2 laps
17.  Chandhok      HRT-Cosworth               +    4 laps

Giro più veloce: Hamilton, 1:42.061

Non classificati - ritirati:

Pilota        Team                       al giro  
Trulli        Lotus-Cosworth               27
Di Grassi     Virgin-Cosworth              9
De la Rosa    Sauber-Ferrari               8
Buemi         Toro Rosso-Ferrari           1
Kobayashi     Sauber-Ferrari               1
Liuzzi        Force India-Mercedes         1
Glock         Virgin-Cosworth              1

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!