Gomme 2011: Pirelli, Avon o Michelin?

22 aprile 2010 18:32 Scritto da: Andrea Facchinetti

Come annunciato qualche mese fa, dal prossimo anno la Bridgestone abbandonerà il circus della F1. Si sono finora fatti avanti 3 fornitori: dopo le candidature dell’Avon e della Michelin, nelle ultime ore anche la Pirelli ha annunciato di prendere in considerazione l’impegno in F1. I teams vorrebbero trovare una soluzione definitiva entro il prossimo gp, ma i tempi potrebbero non essere rispettati.

CONFUSIONE – Dopo le recenti (ma inconcludenti) riunioni a Shanghai, la FOTA è stata chiara: bisogna far chiarezza al più presto, possibilmente già entro il prossimo gp, sulla questione gomme. La FIA non ha specificato se ci sarà ancora il monogomma oppure no e, di certo, questo non aiuta. La Micheln ha infatti messo come condizione per un suo rientro la competizione con un altro fornitore (ovvero niente monogomma) e gomme da 18 pollici. Sembrerà assurdo, ma la FOTA sembra appoggiare questa proposta che stravolgerebbe ancora una volta il regolamento tecnico, alla faccia della stabilità. Anche la Pirelli è in favore di questo cambiamento. Parla così Paul Hembury, direttore del motorsport della casa italiana: “Non c’è nulla di concreto, ma abbiamo saputo della possibilità di fornire gomme da 18 pollici. Il fatto che le condizioni commerciali siano cambiate rispetto al passato fa diventare la F1 qualcosa di cui potremmo occuparci. Non escluderemmo una “guerra delle gomme” con un altro fornitore, ma non crediamo sia il momento di spendere molti soldi per sviluppare gomme sempre più veloci. Rimaniamo in contatto con FIA e Ecclestone”. Insomma si ai 18 pollici ma non alla competizione tra fornitori. Chi invece non cambierebbe misura degli pneumatici sono gli americani della Avon, i quali sembrano avere l’appoggio di Ecclestone e pronti ad assorbire il personale che la Bridgestone licenzierebbe. Dato che ogni fornitore ha idee differenti, è difficile che il nodo venga sciolto entro il prossimo gp. Possibile quindi che questa trattativa tra FOTA, FIA, Ecclestone e fornitori continui più del previsto.

RITORNI – Tutte e 3 i fornitori hanno in comune un passato in F1: la Michelin dopo il ritorno del 2001, ha abbandonato la massima formula nel 2006, la Pirelli ha disputato gli ultimi gp nel 1991 mentre l’Avon nel 1982. Il regime di monogomma è presente dal 2007, quando i giapponesi della Bridgestone presero il controllo totale della fornitura dopo l’addio dei francesi.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!