Williams favorevole al ritorno del Kers

29 aprile 2010 11:35 Scritto da: Davide Reinato

Il direttore tecnico della Williams, Sam Michael, ha spiegato che il team è a favore della reintroduzione del recupero di energia cinetica sulle vetture di Formula 1 già a partire dal prossimo anno, dato che sia Ferrari e Renault hanno proposto una soluzione low cost, realizzabile con circa 1 milione di euro.

Contrariamente a quanto successo nel 2009, con una spesa enorme per i team alla ricerca dello sviluppo del Kers, dall’anno prossimo si potrebbe avere un sistema sviluppato con costi contenuti e che può dare buoni risultati in pista e avere risvolti anche per le auto di serie.

“La nostra posizione oggi è che siamo favorevoli al ritorno del Kers per il 2011, così come lo sono Ferrari e Renault. La proposta fatta da queste squadre alla FOTA è ottima, perché è possibile averla spendendo solo un milione di euro, quindi è molto diversa da quanto fatto nel 2009, quando tutti i team principali hanno speso ingenti somme per sviluppare questa tecnologia e in pochi l’hanno portata in pista.

Allo stato attuale, il Kers non è incompatibile con la riduzione dei costi. Prima si è speso anche venti volte di più. Di certo, avremmo preferito che fosse integrato direttamente al motore nel 2013.

E’ qualcosa che può contribuire allo sviluppo della Formula 1 e non solo. Un sacco di vetture stradali hanno un sistema simile, quindi ha senso portarlo sulle monoposto. Dal mio punto di vista, il Kers rende la vettura più veloce e se qualcuno lo monta, allora non possiamo permetterci di non averlo. Stiamo parlando di qualcosa come tre o quattro decimi al giro. Se aggiungiamo che ora abbiamo anche gli pneumatici anteriori più stretti, sarà anche più facile sfruttarlo meglio”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!