Button ancora leader, ma critica Schumacher

9 maggio 2010 19:37 Scritto da: Diego Mandolfo

Jenson Button ha chiuso il Gp di Spagna in quinta posizione, soprattutto a causa del sorpasso subito da Michael Schumacher che lo ha sopravanzato all’uscita dei box. Il Campione del Mondo in carica ha però criticato la manovra del tedesco, dicendosi deluso per l’epilogo della sua prestazione e frustrato per quanto successo.

Il pilota britannico stava riguadagnando la pista dopo il suo pit-stop. Un contrattempo alla frizione gli aveva fatto perdere qualche secondo di troppo, rivelatosi poi decisivo. Al termine della corsia di accelerazione Jenson vede arrivare di gran carriera la Mercedes di Schumy, che non molla e lo sopravanza chiudendolo e non lasciandogli spazio. Proprio questa manovra non è piaciuta a “Somerset Boy” che ha dichiarato:

“Non sapevo esattamente dove fosse Michael, poi è arrivato alla mia sinistra e ha chiuso la curva stringendomi e non lasciandomi spazio. Se io non avessi mollato avremmo fatto un incidente. Uno della sua esperienza dovrebbe saperle queste cose, non è stata una manovra corretta.”

Una manovra che ha poi condizionato tutto il resto della gara di entrambi i piloti. Schumacher si è infatti piazzato davanti a Button, che pur rimanendogli incollato e pur essendo visibilmente più veloce non è riuscito a restituire il sorpasso all’esperiente campione teutonico. Michael dal canto suo, consapevole delle potenzialità di Button, ha sempre chiuso la porta al momento giusto e nelle curve giuste, relegando Button alle sue spalle, frustrato e deluso per il quarto posto mancato.

“E’ molto difficile superare qui in Spagna e Michael non è uno stupido. Sapeva dove mettere la macchina per impedirmi di passare. Lui prendeva l’interno di ogni curva costringendomi all’esterno e poi spingendomi largo ogni volta. Non ha mai fatto un errore. Per me è stato molto frustrante. Il quinto posto va bene ma è stato un vero peccato perchè qui la macchina era davvero veloce. E’ un risultato positivo e negativo allo stesso tempo, perchè non ho potuto sfruttare tutta la velocità di cui disponevo”.

Comprensibile lo stato d’animo di Jenson. Ma in fondo la manovra di Schumy, per quanto spigolosa, non sconfina nella scorrettezza. Certo, visto il patatrac di Hamilton, l’eventuale quarto posto di Button avrebbe preso ancora più valore. In ogni caso la quinta piazza conquistata gli garantisce ancora la testa della classifica del mondiale piloti, un buon risultato per un Campione del Mondo in carica che difende il proprio titolo.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!