Ferrari: bene Alonso, molto indietro Massa

28 maggio 2010 22:09 Scritto da: Davide Reinato

La Ferrari non sembra aver brillato nel venerdì turco all’Istanbul Park, ma i motivi potrebbero essere diversi. Chris Dayer era abbastanza soddisfatto del programma svolto e ha confermato che si è lavorato moltissimo sulla messa a punto. L’unica nota negativa della Ferrari è stata la prestazione di Felipe Massa, che ha fatto anche un testacoda alla curva 8, per fortuna senza conseguenze per la vettura.

La cosa interessante è che oggi la Ferrari ha provato anche un nuovo componente sulla F10: l’F-duct modificato, testato per la prima volta in pista approfittando delle tre ore di prove libere del venerdì. Dopo averlo accantonato a Monaco, il sistema è stato ampiamente modificato e testato questa mattina, insieme alla comparazione degli pneumatici, la valutazione dei carichi di benzina e il lavoro più generale sugli assetti.

Alonso ha avuto una giornata tutto sommato semplice e pur ammettendo che la Red Bull è irraggiungibile qui a Istanbul, ha svolto il proprio programma senza troppi problemi. Massa, invece, con quell’errore alla curva 8 ha rovinato il set di gomme morbide ed ha proseguito poi per l’intera sessione con le gomme a mescola dura, con le quali non ha trovato un buon feeling.

Stefano Domenicali: “Abbiamo lavorato in funzione gara e non alla ricerca della prestazione. Non mi sembra di aver visto nulla di diverso delle altre gare fin ora disputate. I nostri avversari vanno forte, ma noi siamo lì”.

Felipe Massa:
“Non sono riuscito a fare un giro con gomme morbide perché sono finito in testacoda alla curva 8. Questo è il vero inconveniente della mia giornata. Dobbiamo migliorare ancora la vettura per essere competitivi, qui la Red Bull sembra molto forte, ma anche la McLaren. Detto questo, siamo nella giusta direzione per lottare con loro”.

Fernando Alonso: “Rispetto al Gran Premio di Spagna la nostra situazione è migliorata, le caratteristiche della pista sono diverse e non richiedono il massimo carico e questo ci aiuta ad adattarci. Sarebbe una sorpresa se la Red Bull non fosse davanti a tutti, questa è la mia previsione. Noi abbiamo provato diverse soluzioni per gestire l’F-Duct, abbiamo fatto passi in avanti ma ci lavorareremo ancora nelle prossime corse”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!