Gp Turchia 2010: vince Hamilton, incidente tra le Red Bull

30 maggio 2010 14:53 Scritto da: Redazione

Il Gran Premio della Turchia si è appena concluso e a passare per primo sotto la bandiera a scacchi è stato Lewis Hamilton, dietro di lui Jenson Button: i due inglesi hanno portato a casa una bella doppietta, dando anche grande spettacolo in pista. Solamente terzo il pole-sitter, Mark Webber: l’australiano era stato attaccato dal compagno di squadra e i due si sono toccati, compromettendo di fatto la gara della Red Bull.

Anche i due della McLaren si sono resi portagonisti di un bel duello. Button ha tentato di attaccare Hamilton e ci era anche riuscito, sorprendendo di fatto Lewis che ha subito contrattaccato e si è ripreso il comando della gara. Tra i due vi è stato anche un lieve contatto, senza conseguenze. Una grande prestazione di Hamilton, che oggi ha mostrato di essere tra i piloti più forti in pista! Sempre grintoso, sin dal primo giro, ha meritato ampiamente la vittoria. Tra l’altro, i due piloti della McLaren sembra si siano chiariti già prima di salire sul podio e tra i due scattano sorrisi e pacche sulle spalle.

Sul podio la faccia di Webber era invece molto più tesa. Anche se Vettel ha dichiarato di non voler fare polemica, questa è inevitabile e ora in Red Bull ci sarà un grande problema da gestire: due polli nello stesso pollaio!

Ottimo quarto posto per Michael Schumacher che, con una Mercedes competitiva, ma non troppo, riesce quasi a salire sul podio. Dietro di lui arriva il compagno di squadra, Nico Rosberg, in evidente difficoltà con le gomme ma che riesce a tenere comunque la posizione nei confronti di un arrembante Kubica.

In settima posizione una Rossa dal colore opaco: è quella di Felipe Massa, che non ha potuto far altro che portare la monoposto al traguardo con una F10 assolutamente poco competitiva. Dietro il brasiliano si piazza Fernando Alonso: lo spagnolo ha passato praticamente tutta la gara dietro Vitaly Petrov e ha potuto sorpassarlo solamente negli ultimi giri con una manovra al limite. I due si sono lievemente toccati ed ha avuto la peggio Petrov, che è dovuto tornare ai box con un pneumatico forato. Il russo alla fine otterrà il giro più veloce della gara, magra consolazione.

Completano la top ten Adrian Sutil, nono al traguardo e Kobayashi, decimo con la Sauber. Ecco i risultati completi dell’arrivo.

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Hamilton      McLaren-Mercedes           1h28:47.620
 2.  Button        McLaren-Mercedes           +     2.645
 3.  Webber        Red Bull-Renault           +    24.285
 4.  Schumacher    Mercedes                   +    31.110
 5.  Rosberg       Mercedes                   +    32.266
 6.  Kubica        Renault                    +    32.824
 7.  Massa         Ferrari                    +    36.635
 8.  Alonso        Ferrari                    +    46.544
 9.  Sutil         Force India-Mercedes       +    49.029
10.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:05.650
11.  De la Rosa    Sauber-Ferrari             +  1:05.944
12.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +  1:07.800
13.  Liuzzi        Force India-Mercedes       +     1 lap
14.  Barrichello   Williams-Cosworth          +     1 lap
15.  Petrov        Renault                    +     1 lap
16.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
17.  Hulkenberg    Williams-Cosworth          +     1 lap
18.  Glock         Virgin-Cosworth            +    2 laps
19.  Di Grassi     Virgin-Cosworth            +    3 laps

Giro più veloce: Petrov, 1:29.165

Non classificati/ritirati:

Driver        Team                         On lap
Chandhok      HRT-Cosworth                 53
Senna         HRT-Cosworth                 47
Vettel        Red Bull-Renault             40
Kovalainen    Lotus-Cosworth               34
Trulli        Lotus-Cosworth               33

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!