GP d’Europa 2010: anteprima e orari in TV

20 giugno 2010 11:13 Scritto da: Redazione

Il circus della Formula 1 fa tappa in Spagna, a Valencia, per il Gran Premio d’Europa 2010. Mandata in archivio anche la trasferta nord-americana in Canada, Hamilton e Button si presentano su questa pista ancora come i favoriti per lottare contro lo strapotere Red Bull. Oltreoceano, i Tori non sono apparsi però così competitivi come nelle altre gare, tanto che a fine gara la Red Bull ha conquistato solo un quarto ed un quinto posto. Valencia sarà un po’ una fase cruciale del mondiale anche per la Ferrari. Qui, così come la Mercedes, si porteranno degli sviluppi importanti sulle monoposto che dovrebbero contribuire a diminuire il gap con le posizioni di testa.

Anche quest’anno il Gran Premio di Europa viene disputato sul circuito cittadino di Valencia, che venne introdotto in calendario solamente nel 2008, quando fu realizzato unendo le strade che circondano il nuovo porto della città spagnola, costruito di proposito per ospitare la Coppa America di Vela nel 2007.
Essendo un circuito cittadino a tutti gli effetti, i sorpassi sono una vera e propria rarità e partire davanti sarà fondamentale per cercare di vincere la corsa. Nonostante ciò, qui fare un errore non significa andare a sbattere come a Montecarlo. In certi punti i muretti sono abbastanza lontani, grazie a delle ampie vie di fuga che permettono di andare un po’ oltre i propri limiti.

Il circuito misura 5.419 metri e conta ben 25 curve, 11 a destra e 14 a sinistra. In gara saranno 57 i giri da completare e la Bridgestone, per questo evento, dovrebbe portare gomme supersoffici e medie.

Questa pista presenta ben 4 punti dove i freni sono messi a dura prova e le decelerazioni sono prossime ai 4,5 G con picchi di 5. Tra queste, quella più insidiosa è la curva che precede poi il rettilineo di partenza: in meno di tre secondi si deve frenare e portare la vettura dai 300 km/h fino a 70 km/h per affrontare la curva. La cosa difficile è che la frenata inizia quando il pilota è parzialmente in curva e vedremo spesso delle staccate al limite in quel punto, forse uno dei pochi dove si può tentare un sorpasso.

L’impianto frenante è dunque molto sollecitato. Infatti, oltre queste frenate molto brusche, ve ne sono altre di minore intensità in rapida successione e non c’è il tempo di abbassare per bene le temperature. Si parla di picchi prossimi ai novecento gradi, con notevole consumo dei dischi freno e dei pattini. I team si adegueranno e porteranno delle prese d’aria più grandi per raffreddare tutto l’impianto: occhio dunque all’affidabilità di questo elemento, un punto debole della Red Bull quest’anno.

Godiamoci un giro di pista del circuito di Valencia insieme a Robert Kubica.

ORARI DEL GP D’EUROPA A VALENCIA

Venerdì 25 Giugno
Prove Libere 1 | 10:00 – 11:30 diretta su BlogF1.it
Prove Libere 2 | 14:00 – 15:30 diretta su BlogF1.it

Sabato 26 Giugno
Prove Libere 3 | 11:00 – 12:00 diretta su BlogF1.it
Qualifiche | 14:00 – 15:00 diretta su BlogF1.it e Rai 2

Domenica 27 Giugno
Gara | 14:00 – diretta su BlogF1.it e Rai Uno

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!