La FIA difende l’operato dei suoi commissari

29 giugno 2010 15:16 Scritto da: Davide Reinato

Stando alle dichiarazioni che in queste ore i delegati della FIA stanno rilasciando, possiamo anticipare che le questioni sollevate dalla Ferrari spariranno nel nulla, come una bolla di sapone. Infatti, per la Federazione Internazionale dell’Automobile, la decisione di penalizzare Hamilton con un Drive Through è stata presa rapidamente.

Evidentemente il concetto di rapidità alla FIA è tutto particolare. Facciamo due calcoli: la safety car viene mandata in pista tra la fine del nono giro e l’inizio del decimo. Vettel passa sul traguardo quando la vettura di sicurezza non è ancora uscita, mentre Hamilton si ritrova indeciso sul passare o meno dato che vede arrivare a lato la safety car, ancora in uscita box. L’inglese decide di passare, ma a quel punto la vettura guidata da Mayländer ha già passato la SC Line, dunque Hamilton è da penalizzare.

Occhio all’orologio, perché erano le 14:19 minuti. Solamente 23 minuti dopo, esattamente alle 14:42, i commissari sportivi della FIA comunicano che la vettura numero 2 è sotto inchiesta per aver superato la safety car. Siamo al ventesimo giro. 7 minuti più tardi, arriva la conferma del Drive through ad Hamilton.

Come fanno in Federazione a dire che la decisione è stata presa rapidamente? La risposta prova a darcela Charlie Whiting, il direttore di gara. Secondo l’inglese, la decisione non si poteva prendere in maniera più veloce perché le uniche immagini disponibili erano quelle dall’onboard camera di Hamilton. Ossia queste che vi riproponiamo adesso.

L’angolo di visuale non permetteva effettivamente di capire se Hamilton avesse passato la vettura di sicurezza nel momento in cui questa varcava la SC line. Whiting avrebbe dunque richiesto le immagini dell’elicottero FOM, ossia le stesse immagini che vengono fornite alle televisioni e per questo ci sono voluti venti minuti prima di mettere sotto inchiesta il pilota.

Il video sopra evidenzia però un altro fatto che ha fatto saltare sul divano gli appassionati più maliziosi. Guardando bene il video, noterete che Hamilton si accorge dell’arrivo della Safety Car e rallenta, come se si volesse accodare, per poi riaccelerare gli ultimi metri. La prima cosa che si pensa è che Lewis abbia avuto un’indecisione, ma i più maligni tuonano: “E se Hamilton lo avesse fatto apposta per lasciare le due Ferrari dietro la SC?”

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!