Webber avrà un telaio “di seconda mano”

5 luglio 2010 19:32 Scritto da: Diego Mandolfo

La Red Bull cambia il telaio a Mark Webber. E caspita, diremmo noi, dopo lo spettacolare incidente di Valencia vorrei vedere! E invece, tutto sommato, quello chassis non verrà buttato, anzi sarà riparato e rimarrà a disposizione come telaio di scorta per il resto della stagione. Si tratta comunque di un telaio non più ottimale per essere utilizzato a pieno regime. Ma la notizia non è tanto questa, quanto quella che il telaio che utilizzerà Webber a Silverstone sarà quello scartato da Vettel dopo il Gp di Monaco

Mark abbandona così il telaio #4, che lo ha accompagnato fino al volo di Valencia ed inforca il #3. Vettel se ne lamentò alquanto, tanto da convincere il team a cambiarglielo. Sentiva qualcosa che non andava. I tecnici trovarono, effettivamente, qualche problema e diedero al tedesco lo chassis #2. Lo stesso Vettel poi, dopo Monaco, ha confermato che lo smontaggio del telaio, di cui si era lamentato, aveva consentito alla squadra di trovare i problemi di cui si era lamentato ed anche qualcosa in più da sistemare. Tutte cose che sono state riparate… e adesso se lo “becca” Webber.

Il team ha comunque ribadito che si era trattato di piccoli danni dovuti all’usura e non a difetti di fabbricazione. Tant’è vero che questo stesso telaio, prima che Vettel se ne potesse lamentare, gli aveva consentito di raggiungere la sua prima vittoria in stagione nel Gp della Malesia. Le riparazioni avrebbero, quindi, dovuto riportare il telaio #3 alla sua qualità iniziale, capace di portare l’auto sul gradino più alto del podio. Come dire che nonostante sia di “seconda mano” la casa madre lo fornisce al nuovo proprietario (il buon Webber) con tutte le garanzie del caso.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!