“The Untouchables”. I tori dominano ancora in qualifica

10 luglio 2010 16:04 Scritto da: Diego Mandolfo

Le Qualifiche tornano ad essere un affare di Red Bull. Gli intoccabili tori volanti rimangono lì in vetta alla classifica dei tempi di qualifica, come avevano già fatto in altre otto occasioni quest’anno. Facile il conto, 9 pole position su 10. Lo strapotere continua. Nelle tre sessioni eliminatorie è stata una continua schermaglia tra Webber e Vettel, con quest’ultimo che l’ha spuntata conquistando la sua quinta pole personale.

La RB6 si conferma la vettura più completa, più equilibrata, più efficace. Sembrano ormai lontani i giorni, ad inizio stagione, quando si ripresentava puntuale il neo della limitata affidabilità. Un neo costante nelle creature di Adrian Newey. Ma adesso, raggiunta anche quella, è proprio da un’analisi della complessiva bontà del progetto che bisogna partire per capire questa manifesta superiorità tecnica riconfermata, anche a Silverstone, da parte delle vetture anglo-austriache.

Di base c’è un progetto ottimo al quale si sono andati, via via, aggiungendo dettagli che hanno fatto crescere esponenzialmente lo sviluppo della RB6. Ci riferiamo in particolare all’insieme estrattore/scarichi/differenziale/F-Duct. Tutti elementi che continuano a garantire alla Red Bull un equilibrio, un carico aerodinamico ed una velocità in curva senza pari all’interno del lotto delle concorrenti. Durante queste qualifiche abbiamo visto quasi tutte le monoposto in profonda difficoltà con le sconnessioni dell’asfalto del tracciato inglese. Disarmante invece la facilità con la quale l’hanno affrontato i due piloti Red Bull. La monoposto non si scompone e mantiene un’incredibile velocità in curva. Anche in frenata le RB6 sono incredibilmente stabili. L’asso nella manica continua quindi ad essere nel retrotreno, complici forse anche le sospensioni pull-rod.

Raggiante Chris Horner, Team Principal di Red Bull:

“Un magnifico risultato di squadra. Essere qui primi e secondi ha una grandissima importanza per noi. Siamo a due passi dalla nostra fabbrica e i nostri dipendenti sono negli spalti per noi. Ottima la battaglia tra Vettel e Webber, domani dovremo fare una grande gara. La nostra monoposto è andata benissimo e siamo molto contenti dei risultati che ci sta dando. La squadra sta lavorando molto bene e di questo sono molto, molto soddisfatto”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!