Whiting spiega: “La Ferrari era stata avvertita”

13 luglio 2010 14:55 Scritto da: Davide Reinato

Dopo il GP di Gran Bretagna, Charlie Whiting ha voluto parlare di quanto successo con Fernando Alonso, specie dopo che la Scuderia di Maranello ha fatto intendere di non aver per nulla gradito la pesantezza della penalità. Se quanto dichiarato da Whiting fosse vero, la Ferrari non avrebbe più scuse.

Secondo il direttore di gara, la Ferrari ha ricevuto via radio, per ben tre volte, l’ordine di restituire la posizione a Robert Kubica, ancora prima che questo si ritirasse. E’ quello che l’inglese ha dichiarato alla rivista Autosprint:

“Per ben tre volte abbiamo detto alla Ferrari che, a mio parere, avrebbero dovuto ridare la posizione a Kubica. Glielo abbiamo detto subito dopo la manovra del sorpasso, suggerendo anche che se lo scambio di posizioni fosse avvenuto subito, non ci sarebbe stato alcun bisogno di intervenire da parte nostra. Loro non lo hanno fatto e alla terza comunicazione ci hanno risposto che Kubica era ormai troppo indietro per farlo passare. Dunque, non è vero che i commissari hanno impiegato troppo tempo per decidere, perché noi siamo stati chiari fin da subito: Alonso aveva guadagnato tagliando la pista”.

Ribadiamo che se questo fosse vero, il muretto della Scuderia avrebbe fatto un errore madornale. Attendiamo di sapere se ci saranno repliche ufficiali a queste parole da parte della Scuderia. Insomma, la polemica non è affatto finita.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!