Webber parla da leader: “Saremo forti ovunque”

7 agosto 2010 19:25 Scritto da: Diego Mandolfo

C’è un vacanziero più sereno di tutti:  è Mark Webber. L’australiano è riuscito nell’intento di andare in vacanza da leader della classifica mondiale. Sopra tutti i suoi avversari, grazie alle sue 4 vittorie (è l’unico ad aver visto per primo la bandiera a scacchi per 4 volte). Adesso si trova a 4 punti da Hamilton, ma sopratutto a 10 punti dal suo compagno di squadra Vettel. Quel Vettel che sin da subito, in questa stagione 2010, tutti consideravano la prima guida di casa Red Bull. E invece adesso è lui a parlare da prima guida, affermando:

“Da adesso in avanti mi concentrerò su tutte le gare che rimangono alla fine del Campionato, sarà cruciale essere consistenti fino all’ultimo Gp. Quest’anno abbiamo dimostrato che possiamo essere forti ovunque. Non dovremmo avere problemi in nessun circuito da qui in avanti. Di certo Singapore sarà un tracciato buono per noi, come anche Suzuka, San Paolo e Abu Dhabi. Abbiamo quanche piccola preoccupazione solo per le piste con lunghi rettilinei, come Monza. Ma abbiamo la certezza di avere una macchina molto, molto forte sulla maggior parte dei tracciati. Siamo pronti a sfidare chiunque in qualsiasi pista. Io guardo avanti, e mi riferisco a tutte le gare daqui alla fine. Sarebbe bello vincere a Spa, Suzuka e in qualche altra pista. Dobbiamo essere forti soprattutto nelle piste che non ci favoriscono”.

Poi un riferimento, durante un’intervista rilasciata sul sito ufficiale della Red Bull, il buon Mark non poteva non farlo al suo primo e più grande rivale: Vettel. Mark sa che se vorrà sperare in un gran risultato da qui alla fine del Campionato dovrà, prima di tutto, battere la concorrenza interna.

“Ovviamente io e Sebastian stiamo spingendo al massimo. Ci spingiamo a vicenda, per batterci a vicenda. In questo caso ci vuole che tutto sia peretto”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!