Ferrari: “Lauda moralista dalla memoria corta”

21 agosto 2010 10:50 Scritto da: Davide Reinato

Proprio ieri parlavamo delle forti critiche da parte di Niki Lauda alla Scuderia Ferrari, riguardo l’uso degli ordini di scuderia allo scorso gran premio di Germania. Sul proprio sito ufficiale la Ferrari pubblica un articolo di risposta alle dichiarazioni dell’austriaco che, secondo il “Grillo Rampante”, ha perso un’occasione di stare con la bocca chiusa.

Il titolo dell’articolo riassume già il suo contenuto: “I moralisti dalla memoria corta”. Vi riportiamo l’intera colonna che abbiamo reperito sul sito:

“Tante voci di giovani e vecchi maître à penser si sono levate nel festival dell’ipocrisia andato in scena dopo Hockenheim: alcune sono state prontamente rimesse in riga dalla voce del padrone, altre hanno continuato a dispensare sentenze a titolo gratuito.

L’ultima arriva dall’Austria, da un personaggio che, appeso il casco al chiodo, non ha mai lesinato parole e giudizi a destra e a manca, salvo poi doversi rendere protagonista, in più di un’occasione, di acrobatiche giravolte per riposizionarsi nella direzione dove il vento soffia più forte.

Il buon vecchio Niki ha perso stavolta una buona occasione per tacere, soprattutto alla luce del fatto che fu proprio lui, quando era un pilota della Scuderia, ad apprezzarne i vantaggi: si vede che allora il supposto modello Ferrari di gestione dei piloti gli faceva comodo … E poi dov’era la sua furia moralista quando, in questi anni, in tanti facevano esercizi di ipocrisia più o meno palesi?

Quanto alle previsioni sulle decisioni che il Consiglio Mondiale della FIA prenderà l’8 settembre prossimo lasciano ovviamente il tempo che trovano: in questi casi la cosa migliore da fare è avere fiducia e rispetto verso il massimo organismo federale”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!