F-Duct pericoloso sul Raidillon

27 agosto 2010 11:43 Scritto da: Andrea Carrato

Il weekend del Gran Premio di Spa-Francorchamps è iniziato e le polemiche, a ruota, non si sono affatto placate. A far discutere questa volta non sono le ormai celeberrime ali flessibili, ma l’utilizzo dell’F-Duct.

Il manager di Robert Kubica Daniele Morelli ha dichiarato che staccare una mano dal volante per attivare il condotto in un tratto come quello del Raidillon, una curva in salita da percorrere al massimo, potrebbe creare non pochi pericoli.

Uno dei noti effetti dell’F-Duct è l’effetto picchiato, ovvero un abbassamento dell’anteriore con conseguente sollevamento della parte posteriore della monoposto. Cosa vuol dire? Un maggiore rischio di testa coda in una zona in cui, nonostante gli sforzi per creare nuove vie di fuga, le conseguenze di un impatto sarebbero a dir poco drammatiche.

Morelli ha inoltre detto che non vede l’ora che venga vietato nel 2011, secondo il team manager non è per niente sicuro guidare con un’unica mano in tratti così veloci.

Sembrava un anno tranquillo, si pensava fosse molto difficile poter bissare sul piano delle polemiche la stagione 2009, ma tra ali flessibili, presunti giochi di squadra, penalità assegnate con non molto criterio, condotti magici e quant’altro stiamo avendo la più che tangibile prova che si può sempre “far meglio”…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!