Via al Consiglio Mondiale FIA

8 settembre 2010 14:52 Scritto da: Andrea Carrato

E’ iniziato il Consiglio Mondiale della Fia che sta  discutendo l’ormai noto e presunto gioco di squadra Ferrari nel Gran Premio di Germania.

Jean Todt, che come noto non prenderà parte al Consiglio per la poco obiettiva opinione che potrebbe esprimere, è sostituito dal suo vice, l’inglese  Graham Stoker.

A difendere la casa del Cavallino ci saranno gli avvocati Henri Peter e Nigel Tozzi, accompagnati dal team manager Stefano Domenicali. Presente anche il patron della Formula 1 Bernie Ecclestone, che già in passato non ha disdegnato aperture verso una possibile revisione del regolamento relativo agli ordini di squadra (ma non solo): sarà senz’altro interessante capire quale sarà la posizione adottata dal “piccolo” Bernie.

Come espressamente richiesto dalla Federazione, i due piloti Alonso e Massa non presenti fisicamente saranno a disposizione in videoconferenza, nel caso fosse ritenuta necessaria anche la loro versione dei fatti.

In “visita” al tavolo parigino ci saranno inoltre il presidente dell’Aci Italia, Enrico Gelpi e il presidente della Csai, Sticchi Damiani. Il loro aiuto, dati i buoni rapporti con i membri del Consiglio Mondiale, e la loro esperienza potrebbero risultare importanti a difesa della causa tinta di Rosso.

Il verdetto, che potrebbe tramutarsi in forme di vendette trasversali e assurdi giochi di potere, è atteso per le ore 19 circa. Alla Fia l’ardua sentenza…

AGGIORNAMENTO 17:05 – I primi rumors affermano che la Ferrari dovrebbe cavarsela con una penalizzazione simbolica. E’ possibile che il team venga messo sotto osservazione speciale per i prossimi due Gran Premi. Ovviamente il tutto non è ufficiale. Attendiamo…

AGGIORNAMENTO 17:55 – Altri rumors, altre voci… L’audizione va per le lunghe e ciò non depone certo bene per la Ferrari. Si dice che anche l’ex-presidente Fia, Max Mosley, attraverso i suoi più fidati (ex) collaboratori in Consiglio, ci abbia messo lo zampino: i “suoi” delegati pare abbiano chiesto sanzioni e pene molto più afflittive. To be continued…

AGGIORNAMENTO 18:17 – La Fia non aggiunge penalizzazioni alla multa di 100 mila euro inflitta al team di Maranello dopo il Gran Premio di Germania. Classifiche costruttori e piloti intatte, Monza diventa l’ultima vera finale per Fernando Alonso.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!