GP Italia 2010: capolavoro della Ferrari a Monza

12 settembre 2010 14:41 Scritto da: Davide Reinato

Il Gran Premio d’Italia si trasforma in una festa rossa. Fernando Alonso ha vinto la corsa e la Ferrari può festeggiare la diciottesima vittoria sul circuito brianzolo.

Mai nessuno ha vinto così tanto su una stessa pista. Abbiamo assistito ad una gara serrata, con un Alonso quasi perfetto. Sbaglia un po’ alla partenza e non riesce a mantenere la sua posizione, Button cerca di scappare ma la Ferrari ha “marcato ad uomo” Button fino al pitstop. Da lì in avanti, è bastato un giro veloce di Fernando e un grandissimo lavoro dei meccanici ai box per permettere allo spagnolo di guadagnare una posizione. Una gara vinta dalla squadra: metà lavoro lo ha fatto Fernando in pista, ma l’altra metà l’ha completata la squadra!

Inutile dire che Alonso ha finalmente guidato come ci si aspettava da un pilota Ferrari e non gli si può negare di aver fatto una grandissima corsa, proprio davanti a migliaia di tifosi Ferrari.

Seconda posizione per Jenson Button. Il pilota della McLaren ha fatto un buon lavoro, tenendo dietro Fernando finché ha potuto, mentre dopo il pitstop non ha potuto più tenere il ritmo di gara dello spagnolo che è apparso imprendibile. Un secondo posto che comunque lo rilancia in classifica mondiale, specie oggi che Hamilton si è ritirato.

Alla partenza, infatti, Hamilton era subito dietro Massa. Alla variante della Roggia, Lewis tenta un sorpasso piuttosto difficile da mandare a segno. L’anglo-caraibico ha toccato la posteriore sinistra del ferrarista e la botta ha praticamente aperto la sospensione anteriore destra di Hamilton. Il ritiro è stato inevitabile. Lewis si è comunque preso le proprie responsabilità, dichiarando: “E’ stato un mio errore, ormai non posso farci nulla”.

Completa il podio del GP d’Italia Felipe Massa. Pur avendo una vettura veramente competitiva, il brasiliano non ha saputo sfruttare al meglio la monoposto e ancora una volta viene fuori la differenza tra lui e lo spagnolo.

Quarta posizione per Sebastian Vettel: il tedesco aveva anche accusato un problema al motore, ma sembra che resettando qualcosa a livello di elettronica tutto sia tornato alla normalità. Seb ha fatto 52 giri con gomme morbide, rientrando solo alla fine e, grazie a questa strategia anomala, conserva la sua posizione ai piedi del podio.

Quinto Rosberg, con la prima Mercedes, mentre dietro di lui c’è Mark Webber. L’australiano paga una partenza disastrosa che si è trasformata in una gara particolarmente difficile. A punti anche Hulkenberg, Kubica ottavo, nono Schumacher e decimo Barrichello.

Classifica finale del GP d'Italia a Monza:

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Alonso        Ferrari                    1h16:24.572
 2.  Button        McLaren-Mercedes           +     2.938
 3.  Massa         Ferrari                    +     4.223
 4.  Vettel        Red Bull-Renault           +    28.193
 5.  Rosberg       Mercedes                   +    29.942
 6.  Webber        Red Bull-Renault           +    31.276
 7.  Hulkenberg    Williams-Cosworth          +    32.812
 8.  Kubica        Renault                    +    34.028
 9.  Schumacher    Mercedes                   +    44.948
10.  Barrichello   Williams-Cosworth          +  1:04.200
11.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +   1:05.00
12.  Liuzzi        Force India-Mercedes       +  1:06.100
13.  Petrov        Renault                    +  1:18.900
14.  De la Rosa    Sauber-Ferrari             +     1 lap
15.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
16.  Sutil         Force India-Mercedes       +     1 lap
17.  Glock         Virgin-Cosworth            +    2 laps
18.  Kovalainen    Lotus-Cosworth             +    2 laps
19.  Di Grassi     Virgin-Cosworth            +    2 laps
20.  Yamamoto      HRT-Cosworth               +    2 laps

Fastest lap: Alonso, 1:24.139 

Non classificati: 

Piloti        Team                      al giro
Trulli        Lotus-Cosworth               47
Senna         HRT-Cosworth                 12
Hamilton      McLaren-Mercedes             1
Kobayashi     Sauber-Ferrari               1 

Classifiche mondiali: 

Piloti:                     Costruttori:             
 1.  Webber       187        1.  Red Bull-Renault          350
 2.  Hamilton     182        2.  McLaren-Mercedes          347
 3.  Alonso       166        3.  Ferrari                   290
 4.  Button       165        4.  Mercedes                  158
 5.  Vettel       163        5.  Renault                   127
 6.  Massa        124        6.  Force India-Mercedes       58
 7.  Rosberg      112        7.  Williams-Cosworth          47
 8.  Kubica       108        8.  Sauber-Ferrari             27
 9.  Schumacher    46        9.  Toro Rosso-Ferrari         10
10.  Sutil         45
11.  Barrichello   31
12.  Kobayashi     21
13.  Petrov        19
14.  Hulkenberg    16
15.  Liuzzi        13
16.  Buemi          7
17.  De la Rosa     6
18.  Alguersuari    3

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!