GP Singapore 2010: Alonso conquista Marina Bay

26 settembre 2010 15:21 Scritto da: Redazione

Il Gran Premio di Singapore è stato vinto da Fernando Alonso che ottiene pole, giro veloce e vittoria al Marina Bay Street circuit. Due ore intense di gara, passate a sfidarsi a suon di giri veloci con Sebastian Vettel, ma il tedesco della Red Bull fa una strategia conservativa e dopo aver marcato ad uomo l’avversario spagnolo, non può far altro che accontentarsi della seconda posizione.

A completare il podio c’è Mark Webber: l’australiano ha approfittato di una safety car all’inizio della corsa per cambiare subito gomme e concentrarsi su una strategia particolare che alla fine gli vale la terza posizione finale. Webber è anche stato protagonista di un incidente che farà discutere. Dopo una ripartenza in regime di safety car, ha subito l’attacco di Hamilton, ma Webber non si era rassegnato al fatto che l’anglo-caraibico fosse quasi davanti e lo ha speronato, rompendogli la sospensione posteriore sinistra.

Hamilton, dunque, non prende punti e perde l’occasione di restare in scia per il campionato. Sarà dura, adesso, per il pilota della McLaren, rincorrere il duo della Red Bull e lo spagnolo della Ferrari. Chi non fa errori è proprio Button. L’inglese, correndo a modo suo, conquista un altro quarto posto utile per la classifica.

Quinta posizione per la Mercedes di Nico Rosberg che, in un circuito cittadino come Singapore, mostra ancora una volta il suo valore e porta a casa dei punti importanti per la scuderia. Sesto posto per Rubens Barrichello, che conferma l’ottimo stato di forma della williams, mentre Kubica con la Renault si classifica in settima posizione. Il polacco ha dato spettacolo in pista negli ultimi giri, recuperando quattro posizioni a suon di sorpassi, sfruttando le gomme nuove.

Ottava posizione per Adrian Sutil, nono Hulkenberg e decimo l’altro ferrarista, Felipe Massa. Il brasiliano, con cambio e motore nuovi, ha fatto una gara d’attesa e ha potuto racimolare un punto per la Ferrari. Magra consolazione, ma si paga quel problema tecnico in qualifica accorso ieri.

In tredicesima posizione è arrivato Schumacher: oggi il tedesco ha fatto a ruotate con le Sauber, prima con Kobayashi e successivamente con Heidfeld. Con il suo connazionale, però, il contatto è stato più duro e per il pilota della Sauber è arrivato un ritiro. Tra gli incidenti da segnalare, anche quello di Kobayashi: il giapponese ha perso il controllo della sua C29 sotto il tunnel ed è andato a stamparsi a muro da solo. Chi poteva andarlo a centrare in pieno? Ovviamente Bruno Senna, che conclude così un weekend nero, assolutamente da dimenticare.

Il premio per la manovra più stupida va a Heikki Kovalainen: il finlandese aveva il motore in fiamme e invece di rientrare ai box, è passato ed è andato a fermarsi al centro del rettilineo di partenza. Lui stesso ha dovuto spegnere l’incendio sulla sua T127 ed ha creato non poco scompiglio.

Classifica finale del GP di Singapore:

Pos  Pilita        Team                       Tempo
 1.  Alonso        Ferrari                    1h57:53.579
 2.  Vettel        Red Bull-Renault           +     0.293
 3.  Webber        Red Bull-Renault           +    29.141
 4.  Button        McLaren-Mercedes           +    30.384
 5.  Rosberg       Mercedes                   +    49.394
 6.  Barrichello   Williams-Cosworth          +    56.101
 7.  Kubica        Renault                    +  1:26.559
 8.  Sutil         Force India-Mercedes       +  1:52.416
 9.  Hulkenberg    Williams-Cosworth          +  1:52.791
10.  Massa         Ferrari                    +  1:53.297
11.  Petrov        Renault                    +     1 lap
12.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
13.  Schumacher    Mercedes                   +     1 lap
14.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
15.  Di Grassi     Virgin-Cosworth            +    2 laps
16.  Kovalainen    Lotus-Cosworth             +    3 laps 

Giro più veloce: Alonso, 1:47.976 

Ritirati: 

Pilota        Team                        Giro
Glock         Virgin-Cosworth              51
Heidfeld      Sauber-Ferrari               35
Hamilton      McLaren-Mercedes             34
Klien         HRT-Cosworth                 30
Kobayashi     Sauber-Ferrari               29
Senna         HRT-Cosworth                 28
Trulli        Lotus-Cosworth               26
Liuzzi        Force India-Mercedes         1 

Classifiche dopo il quindicesimo round: 

Piloti:                      Costruttori:             
 1.  Webber       202        1.  Red Bull-Renault          383
 2.  Alonso       191        2.  McLaren-Mercedes          359
 3.  Hamilton     182        3.  Ferrari                   316
 4.  Vettel       181        4.  Mercedes                  168
 5.  Button       177        5.  Renault                   133
 6.  Massa        125        6.  Force India-Mercedes       62
 7.  Rosberg      122        7.  Williams-Cosworth          57
 8.  Kubica       114        8.  Sauber-Ferrari             27
 9.  Sutil         49        9.  Toro Rosso-Ferrari         10
10.  Schumacher    46
11.  Barrichello   39
12.  Kobayashi     21
13.  Petrov        19
14.  Hulkenberg    18
15.  Liuzzi        13
16.  Buemi          7
17.  De la Rosa     6
18.  Alguersuari    3

AGGIORNAMENTO definitivo: Sutil viene penalizzato con 20 secondi, così come Hulkenberg e Massa sale all’ottavo posto.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!