GP Singapore 2010: cronaca della gara in diretta

26 settembre 2010 12:30 Scritto da: Davide Reinato

Seguiamo in diretta il Gran Premio di Singapore, quindicesima prova del mondiale di Formula 1 2010. Il circuito di Marina Bay ospita una corsa cruciale per il campionato: Fernando Alonso parte dalla pole position, davanti a Sebastian Vettel e alle due McLaren di Hamilton e Button, che occupano la seconda fila. Dalla terza fila, parte Mark Webber affiancato a Rubens Barrichello.

Per seguire la corsa con il nostro live blogging, aggiornate la pagina frequentemente e commentate tramite lo spazio a voi riservato a piè di pagina. Buona gara a tutti!

GARA TERMINATA

16:03 – Grande vittoria dello spagnolo, mentre dispiace non vedere Hamilton al traguardo. Termina così la gara a Singapore e la nostra sessione di live blogging. Restate su BlogF1.it: a breve interviste ed approfondimenti relative alla corsa. Buona domenica a tutti!

Bandiera a scacchi: Alonso vince il Gran Premio di Singapore, davanti a Vettel che arriva a soli due decimi dallo spagnolo. Terzo posto per Webber, quarto posto per Button, quinto Rosberg, sesto Barrichello, settimo Kubica, ottavo Sutil, nono Hulkenberg e decimo Massa.

Giro 61 – Battaglia fino all’ultimo metro tra Alonso e Vettel! Ma Fernando Alonso ce la fa e va a vincere il Gran Premio di Singapore.

Giro 59 – Due giri al termine. Intanto c’è  un problema al motore per Kovalainen, che non rientra ai box e resta sul rettilineo d’arrivo. Ma cosa fa il finlandese! Si fa dare un estintore ed interviene lui stesso per spegnere l’incidio. Manovra stupida e pericolosa.

Giro 58 – Tre giri dalla conclusione e i due piloti di testa sono separati da soli nove decimi. Vietato sbagliare per Alonso adesso: è dura tenere la concentrazione in queste condizioni. Alonso giro record 1:47.976

Giro 57 – Alonso e Vettel sono praticamente attaccatti. Il tedesco della Red Bull ha approfittato del doppiaggio di Schumacher e Kovalainen per avvicinarsi.

Giro 55 – Kubica è scatenato. Con le sue gomme nuove, ha superato in questo passaggio anche  Hulkenberg. Nello stesso passaggio attacca Sutil e gli riesce l’attacco all’esterno. Kubica è nuovamente settimo adesso!

Giro 54 – Vettel ancora un giro record, mentre Kubica sta sfruttando le sue gomme nuove e sta già attaccando Felipe Massa e riesce a superarlo senza problemi.

Giro 52 – Si ritira Timo Glock. Il distacco tra Alonso e Vettel è di un secondo ed un decimo. Intanto, Kubica ha superato Petrov e si porta così in zona punti. Buemi cambia gomme e monta le morbide.

Giro 51 – Anche l’incidente tra Schumacher ed Heidfeld non verrà penalizzato. Intanto Kubica riesce finalmente a superare Buemi e il polacco è ora undicesimo.

Giro 50 – Ancora il giro più veloce di Vettel: 1:48.747. Intanto Kubica sta dando il massimo per superare Buemi.

Giro 47 – I giudici hanno deciso che l’incidente tra Webber e Hamilton non sarà sanzionato, dato che è stato valutato come un normale incidente di gara. Vettel intanto risponde ad Alonso con un altro giro veloce.

Giro 46 – Alonso recupera mezzo secondo su Vettel: 1:48.867 per lo spagnolo.

Giro 45 – L’elastico tra Vettel e Alonso continua. Intanto Kubica rientra ai box… cambio gomme per lui.

Giro 44 – Vettel fa segnare ancora una volta il giro più veloce. Il tedesco sembra scatenato: 1:48.920 e guadagna ben un secondo su Alonso. Intanto, Massa è in decima posizione e può ancora sperare di recuperare qualcosina.

Giro 43 – Vettel comunica ai suoi ingegneri che ha nuovamente qualche problema con i freni. Alonso 1:14.328: per pochi millesimi non fa il giro più veloce.

Giro 41 – L’ingegnere di Button comunica al pilota di spingere e andare a prendere Mark Webber. L’australiano, oltre al fatto che potrebbe essere penalizzato, sembra essere in difficoltà con le sue gomme. Intanto, Vettel ha guadagnato ancora su Alonso e si è portato ad un secondo ed un decimo.

Giro 39 – Anche l’incidente tra Schumacher e Heidfeld è in valutazione dai commissari. Michael Schumacher oggi ha proprio fatto a ruotate con le due Sauber…

Giro 38 – Il trentottesimo giro termina con Alonso al comando, Vettel secondo, Webber è terzo, ma i commissari stanno valutando la sua condotta di gara.

Giro 37 – Webber continua senza problemi la sua corsa, mentre Schumacher ha problemi con la sua ala anteriore che tocca terra e fa scintille! Il replay mostra come il tedesco abbia provato a superare Heidfeld, buttandolo fuori.  Il tedesco rientra ora ai bx per il cambio dell’ala, ma sarà sicuramente sanzionato per questa manovra.

Giro 36 – In ripartenza c’è un errore di Alonso, ma riesce comunque a mantenere la prima posizione. Intanto c’è un po di scompiglio alla ripartenza! Webber ed Hamilton si toccano!!! Lewis Hamilton butta via il volante, Hamilton si è ritirato!!!

Giro 35 – La safety car rientra al termine di questo giro.

Giro 34 – Dunque, Alonso è attualmente in testa. Sebastian Vettel è secondo, terzo è Webber, quarta posizione per Hamilton, quinto Button, sesto Rosberg, settimo Kubica ed ottavo Barrichello. Intanto la safety car è ancora in pista, dato che la vettura di Kobayashi è ancora sotto il tunnel ed è un punto abbastanza complicato da ripulire.

Giro 33 – Kubica e Barrichello si fermano ai box insieme: il polacco della Renault mantiene la sua posizione su Barrichello. Entrambi entrano rispettivamente in settima e ottava posizione.

Giro 32 – Safety Car in pista! Kobayashi è andato a sbattere sotto il tunnel e Senna gli si è buttato sopra, essendoselo trovato davanti!

Giro 31 – Rientra ai box Nico Rosberg: il tedesco della Mercedes rientra in ottava posizione. Anche Schumacher è ora ai box per il cambio gomme, ma il tedesco è nelle retrovie: sedicesimo. Vettel intanto è scatenato ed è a pochi decimi da Alonso.

Giro 30 – Alonso e Vettel rientrano ai box insieme! I due rientrano in pista nuovamente nelle stesse posizioni: Alonso primo e Vettel secondo. Anche Button effettua la sua sosta ai box in questo giro e rientra in ottava posizione, dietro a Hamilton.

Giro 29 – Lewis Hamilton entra ai box per il cambio gomme: il pilota anglo-caraibico rientra in ottava posizione. E sono fuori anche i meccanici della Ferrari.

Giro 28 – Trulli si ritira per un problema al cambio. Fernando Alonso ha perso tempo nel doppiaggio di Kovalainen e Vettel ha guadagnato ben 1 secondo e due decimi.

Giro 26 – Webber guadagna 1.8 secondi su Hamilton. Così facendo, l’australiano si sta portando virtualmente al terzo posto. Intanto Vettel guadagna in questo giro 4 decimi su Alonso.

Giro 24 – Hamilton sembra essere in difficoltà in fase di uscita dalle curve. L’anglo-caraibico oggi sta correndo per limitare i danni.

Giro 22 – L’ingegnere di Webber ci da conferma che Webber sta correndo contro Lewis Hamilton, per la terza posizione. Webber è ora pronto per superare Barrichello. Mark prende un grande rischio e va quasi a muro pur di restare vicino a Barrichello, per fortuna è riuscito a tenere la vettura.

Giro 20 – Alonso e Vettel stanno tenendo un ritmo indiavolato. 3.2 secondi dividono i due, che si giocheranno presumibilmente la gara nelle soste ai box.

Giro 19 – Mark Webber si è ora portato negli scarichi di Barrichello.

Giro 18 – Webber è ora a 31 secondi di distacco da Alonso. La strategia dell’australiano è comunque, fino ad ora, azzeccata. Pensate che se continua così, al momento del pitstop potrebbe salire già in terza posizione. Intanto Alonso ha fatto segnare un altro giro record: 1:51.317

Giro 16 – Hulkenberg e Massa superano Glock. E intanto Heidfeld è sotto inchiesta per l’incidente nelle prime curve.

Giro 15 – Sutil sorpassa Glock. Il pilota della Virgin ha creato dietro se un trenino di sei vetture.

Giro 14 – Vettel comunica al proprio ingegnere che non sta spingendo al momento, ma sta solo controllando e gestendo la vettura. E zitto zitto ha fatto anche il giro record: 1:52.023

Giro 12 – Ancora un giro record per Alonso: 1:52.160. Il distacco su Vettel sale a due secondi, mentre quello su Hamilton a 4.6. Button sta perdendo terreno ed è a 8.6 secondi di distacco dal leader.

Giro 11 – Webber sorpassa Michael Schumacher, un bel duello, come a Monza. Intanto, team radio per Vettel: l”ingegnere del tedesco chiede al pilota di raffreddare un po’ l’impianto frenante. E siamo ancora all’inizio della gara.

Giro 10 – Fernando Alonso, giro record. Altri quattro decimi guadagnati dallo spagnolo sul tedesco della Red Bull.

Giro 8 – Alonso è sempre al comando con un 1.3 secondi di vantaggio su Vettel e 3.1 su Hamilton.

Giro 7 – Webber ingaggia un duello con Kobayashi e l’australiano ha la meglio. Intanto un replay mostra come Hulkenberg e Petrov si siano toccati, con Sutil e Massa che superano il pilota russo.

Giro 6 – Mark Webber si porta subito all’attacco della Virgin di Glock e ci riesce senza problemi. Alonso è sempre al comando, con Vettel secondo che lo marca stretto. Intanto ci sono delle difficoltà per Trulli, con la gomma posteriore sinistra bucata. Il pilota italiano sta cercando di rientrare ai box.

Giro 5 – La safety car rientra ai box al termine di questo giro.

Giro 4 – Cambio di strategia per Webber, che non si fermerà più ai box. Qui le strategie saranno fondamentali per un risultato finale decente. L’australiano è undicesimo al momento e non sarà facile tenere il ritmo dei primi. Intanto, Massa è già risalito in quindicesima posizione.

Giro 3 – Safety Car in pista per spostare la vettura di Liuzzi. Alonso è al comando, con Vettel secondo, terzo Hamilton. Intanto Webber rientra ai box.

Giro 2 – Massa ai box, cambia gomme e monta le dure. Strategia quasi scontata per il brasiliano che arriverà così fino alla fine della corsa. Intanto, Heidfeld ai box cambia gomme e musetto, ma il suo è un rientro poco fortunato.  Liuzzi ha la posteriore destra con la sospensione aperta e si ferma in pista.

Giro 1 – Contatto nelle retrovie, c’è un problema per la Sauber di Heidfeld. Massa intanto è in ventunesima posizione.

Partenza – Partenza regolare, con Alonso che parte bene e mantiene la posizione, davanti a Vettel, Hamiltom, Button e poi tutti gli altri.

14:00 – Inizia il giro di ricognizione. Tutte le vetture si muovono senza problemi. Occhio alle gomme per i piloti delle prime file, dato che sono tutti su gomme morbide.

13:57 – 31 gradi in pista in questo momento e il forecast dice che non dovrebbe piovere nelle prossime due ore.

13:55 – Secondo Nico Rosberg: “Le gomme morbide dureranno solamente 10 o 15 giri”

13:49 – “Sono molto concentrato. Non c’è spazio per errori. Voglio solo fare una buona gara” – Vettel ai microfoni della BBC.

13:47 – Alguersuari non si è schierato per una perdita all’impianto idraulico e la pitlane è ora chiusa. Il pilota spagnolo dovrà ora partire dai box.

13:44 – “Una gara noiosa per gli spettatori sarebbe meglio per noi oggi” – Queste le parole di Alonso ai microfoni della Rai, riferendosi al fatto che se non ci saranno eventi straordinari, la gara potrebbe decidersi già alla partenza.

13:35 – 61 Giri da effettuare e una gara che durerà quasi due ore. Il tracciato è asciutto e sembra non esserci rischio di pioggia in queste prima fasi della gara, ma qui le cose cambiano molto rapidamente e bisogna essere pronti ad ogni evenienza.

13:30 – Amici di BlogF1.it, buona domenica a tutti! Manca solamente mezz’ora alla partenza del Gran Premio di Singapore. La tensione è alta: la prima fila della griglia di partenza scotta veramente tanto!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!