Suzuka non il massimo per la sicurezza

7 ottobre 2010 10:24 Scritto da: Andrea Carrato

Da anni ormai si discute sugli standard relativi alla sicurezza del celebre circuito giapponese, ma su un tema così importante, alla base di uno sport che dalla sicurezza proprio non può prescindere, è come se fosse sempre la prima volta.

Stavolta è stato l’esperto (per numero di Gran premi corsi) Rubens Barrichello a lanciare un monito sui mancati miglioramenti che potrebbero applicarsi alla pista per renderla più sicura.

Il pilota brasiliano ha infatti dichiarato, che pur essendo una delle gare più amate dai piloti, resta comunque abbastanza pericolosa, per la presenza di muri e scarse vie di fuga in caso di incidente.

Anche il talentuoso pilota polacco Robert Kubica, che nel Gp del Canada 2007 ha avuto modo di saggiare la durezza del cemento e solo grazie alla resistenza della scocca è uscito miracolosamente illeso dalla monoposto, ha affermato di essere pienamente d’accordo con Rubinho.

Per quanto riguarda le condizioni meteo, definite variabili per il weekend con temperature comprese tra 17 e 22 gradi e scrosci di pioggia previsti per la seconda sessione di libere e per il pre-gara, dal Giappone fanno sapere che eventuali temporali non abbasseranno ulteriormente il grado di sicurezza, in quanto la minore velocità permette di abbassare notevolmente il valore della G-force.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!