GP Giappone 2010, cronaca della gara in diretta

10 ottobre 2010 06:19 Scritto da: Redazione

Seguiamo in diretta il Gran Premio di Giappone 2010, live dal circuito di Suzuka. Qualche ora fa si sono svolte le qualifiche, che hanno visto primeggiare le due Red Bull, con Vettel al comando e Webber secondo. La terza posizione sarebbe di Hamilton, ma l’anglo caraibico partirà ottavo per aver cambiato il cambio: dunque, nella terza piazza troviamo ora Kubica, mentre in quarta c’è Fernando Alonso.

Per seguire la cronaca della gara in diretta, aggiornate di frequente questa pagina. Se volete commentare ciò che accade in pista, utilizzate lo spazio a voi dedicato in fondo alla pagina. Buona gara a tutti!

GARA TERMINATA

9:37 – Finisce così la nostra cronaca della gara: a breve un riassunto della corsa, la classifica finale e le interviste ai protagonisti. Buona domenica a tutti e… restate su BlogF1.it! 😉

9:35 – Grande prestazione della Red Bull, ma grande spettacolo ha regalato anche Kamui Kobayashi, settimo al traguardo con una prestazione davvero notevole! Che carisma questo giovane pilota!

Giro 53 – Bandiera a scacchi! Sebastian Vettel vince il Gran Premio del Giappone 2010 davanti a Mark Weber. Terza posizione per Fernando Alonso, che limita i danni per questo GP. Quarta posizione per Button, quinto Hamilton, sesto posto per Schumacher.

Giro 51 – Vettel giro record, quando mancano due giri al termine. Webber è sempre secondo, con Alonso terzo. Button è in quarta posizione, mentre Hamilton si è stabilizzato in quinta posizione, nonostante il cambio senza la terza marcia.

Giro 50 – Grande Kobayashi!! Un’altra posizione guadagnata nei confronti del suo compagno di squadra. Il giapponese è ottavo adesso, che grande gara la sua!

Giro 48 – Grande incidente per Nico Rosberg!!! Ha collassato la ruota posteriore sinistra!  Intanto Kobayashi ha superato anche Barrichello.

Giro 46 – Vettel è al comando, Webber è secndo e terzo Alonso. Intanto Button fa segnare il giro record in questo momento.

Giro 44 – Button supera con facilità Hamilton, che lo ricordiamo, ha problemi con il cambio. E Kobayashi da ancora grande spettacolo, attaccando all’esterno Alguersuari. Che grande spettacolo che ha dato in questa gara il giapponese! Sutil intanto ha rotto il motore, inondando d’olio la curva 130R.

Giro 40 – Giro veloce per Jenson Button, che ha recuperato già due secondi sul compagno di squadra che è in difficoltà.

Giro 39 – Lewis Hamilton comunica al box di aver perso la terza marcia! E pensare che ha un cambio completamente nuovo!

Giro 38 – Jenson Button entra ai box per il cambio gomme, monta pneumatici a mescola morbida e rientra in quinta posizione. Pitstop anche per Kobayashi.

Giro 37 – Lewis Hamilton sta andando a prendere Fernando Alonso. Tra qualche giro, si profilerà un duello davvero interessante. Lewis sembra essere veramente in palla in questo momento.

Giro 35 – Hamilton giro velcoe 1:35.182. L’anglo-caraibico sembra il più competitivo guardando i tempi sul giro in questo momento.

Giro 34 – Button è al comando, ma con soli 1.4 secondi di vantaggio su Vettel, terzo Webber, quarto Alonso, quinto Hamilton. Intanto dietro le due Mercedes continuano a darsi battaglia.

Giro 30 – Fernando Alonso strappa il giro più veloce in questa tornata a Webber: 1:35.2 per lo spagnolo della Ferrari.

Giro 28 – Button è al comando, Vettel è secondo, terzo Webber, quarto Alonso che in questo passaggio ha fatto un giro record. Intanto continua la battaglia tra Schumacher e Rosberg.

Giro 26 – Le due Mercedes sono in battaglia vera, con Schumacher che non riesce a sorpassare il giovane Rosberg. Intanto Hamilton ottiene per il secondo giro consecutivo il giro record, recuperando ancora tanto nei confronti di Alonso.

Giro 25 – Mark Webber si ferma ai box, un giro dopo il suo compagno di squadra. Webber rientra in terza posizione. Hamilton intanto fa segnare un giro record 1:35.675. Button è ora al comando.

Giro 24 – Sebastian Vettel è ai box, così come Fernando Alonso. Intanto, Hamilton ha sorpassato Kobayashi.

Giro 23 – Fuori i meccanici McLaren, rientra Hamilton che fa il suo pitstop, monta le gomme dure e rientra in pista in settima posizione. Anche i meccanici della Ferrari fuori, ma Alonso continua per un altro giro.

Giro 19 – Ancora un giro veloce di Vettel 1:36.545. Webber è secondo a 2.2 secondi. Intanto Glock e Yamamoto continuano a dare “spettacolo”.

Giro 18 – Grande Kobayashi, ancora una volta dimostra di essere un grande pilota. Ha fatto una grande staccata al tornante ed ha superato Sutil, che proprio adesso entra ai box.

Giro 16 – Situazione invariata in testa alla corsa, con le Red Bull che fanno l’andatura ed Alonso che cerca di fare il massimo con una monoposto  visibilmente più lenta della Rb6.

Giro 14 – Vettel è sempre al comando della sessione, Webber è secondo a 1.8 secondi di distacco, mentre Alonso è terzo a sei secondi di distacco.

Giro 13 – Kobayashi sorpassa Alguersuari con una manovra al limite: i due sono quasi entrati in contatto.

Giro 11 – Vettel si riprende il giro più veloce, che nel passaggio precedente era di Webber. Ancora mezzo secondo guadagnato su Alonso, che sta facendo una gara di difesa.

Giro 9 – Ancora un giro veloce per Vettel: 1:37.045. Un secondo netto inflitto ad Alonso in questo passaggio.

Giro 8 – Michael Schumacher fa un bel sorpasso su Barrichello alla prima curva, mentre le due McLaren di Button ed Hamilton sono vicinissime adesso. 1.37.5 per Vettel, giro record per il pilota tedesco.

Giro 7 – le due Red Bull sono davanti, con Vettel che prende il largo e Webber che lo segue. Alonso adesso si sta difendendo da Button, che si fa vedere minacciosamente. Nico Rosberg tenta un sorpasso a Buemi alla 130R, ma non gli riesce perché mette le ruote oltre il cordolo.

Giro 6 – “I freni sono troppo caldi, a queste velocità non riusciamo a raffreddarli”, questa la comunicazione per Hamilton. Comunicazione alquanto singolare, dato che i piloti sono in regime di safety car e le velocità sono notevolmente ridotte. La safety car entrerà alla fine di questo giro.

Giro 4 – Alla fine del quarto giro, in regime di safety car, abbiamo le due Red Bull davanti, terzo Alonso, quarto Button. Secondo Daniele Morelli, manager di Kubica, è un vero peccato che la ruota si sia staccata, considerando anche che – a quanto pare – la partenza di Vettel è sotto investigazione dopo segnalazione proprio di Kubica.

Giro 3 – Kubica ha dei problemi, il pilota polacco deve parcheggiare la sua monoposto. Gara finita per lui e grande disappunto per il polacco, che era in seconda posizione. Un replay mostra che Kubica ha perso la ruota posteriore destra, ecco spiegato il motivo del suo ritiro.

Giro 2 – I replay hanno chiarito la situazione: Petrov è andato a toccarsi con Hulkenberg, finendo rovinosamente fuori, mentre Massa fa un errore alla prima curva e si butta letteralmente su Liuzzi, facendo terminare così anche la gara dell’italiano.

Giro 1 – Petrov, Liuzzi, Hulkenberg e Felipe Massa sono già fuori gara. Attendiamo di rivedere i replay per capire di più. Vettel è al comando, Kubica è secondo, terzo Webber, quarto Massa, quinto Button, sesto Hamilton.

Partenza – Incidente alla partenza!!! Petrov  è stato coinvolto. Ottima partenza per Kubica, che è secondo adesso, mentre Felipe Massa è fermo in pista. Subito safety car fuori.

8:00 – Inizia il giro di ricognizione, tutti i piloti si muovono normalmente. Manca solamente la vettura di Di Grassi, dato che come dicevamo, il brasiliano è andato a schiantarsi nel giro di schieramento.

7:55 – Tra cinque minuti, i piloti inizieranno il giro di ricognizione.

7:46 – Martin Whitmarsh, ammette che la strategia di Jenson sarà decisamente diversa dagli altri. Con le gomme dure, dovrà fare dai 30 ai 40 giri mentre gli altri avranno le morbide e faranno meno giri.

7:43 – Fernando Alonso ai microfoni RAI: “Sicuramente per cercare di arrivare sul podio la partenza è importante, così come la strategia. Con le gomme morbide riusciremo a fare intorno ai quindici giri”.

7:39 – Marmorini, motorista della Ferrari, conferma che il motore di Alonso in questa gara è lo stesso di quello di Spa Francorchamps. Intanto, i commissari di gara hanno già tolto la Virgin di Di Grassi dalla via di fuga. Attendiamo di sentire il pilota brasiliano per capire cosa è successo.

7:36 – C’è la Virgin di Lucas Di Grassi distrutta alla 130R. Il pilota brasiliano ha perso il controllo della sua monoposto ed è finito contro le barriere… un incidente davvero molto strano.

7:30 – I piloti si stanno schierando sulla griglia di partenza. Nei primi dieci, l’unico pilota con gomme dure è Jenson Button: questo potrebbe essere il preludio di una gara con uno stint molto lungo, dunque occhio al pilota inglese, che potrebbe essere la grande sorpresa di questo weekend.

7:20 –Amici di BlogF1.it, ci siamo! Appena quattro ore fa commentavamo la pole position di Sebastian Vettel e adesso siamo pronti a commentare una corsa che si preannuncia più interessante che mai.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!