I rumors dal paddock di Suzuka

10 ottobre 2010 16:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

Ecclestone disposto ad aiutare Porsche per il rientro

Continuano le voci su un possibile rientro nel Circus della Porsche. Nei giorni scorsi vi avevamo già raccontato come il marchio tedesco stesse valutando un rientro in F1 [Leggi articolo], ma più passano i giorni e più si conoscono i dettagli dell’eventuale operazione. Un portavoce della Porsche ha dichiarato che la casa tedesca vorrebbe rientrare con un proprio team e non come semplice fornitore di motori. Bernie Ecclestone è entusiasta del possibile rientro di un marchio così prestigioso: “Suona come qualcosa di magnifico” ha dichiarato il britannico. “Qualunque cosa io possa fare per farli tornare, lo farò“. Secondo la Bild, una decisione in merito verrà presa all’inizio di novembre.

Lotus Racing perde il sostegno della famiglia Chapman

Continua la guerra Group Lotus – Lotus Racing. La squadra di Tony Fernandes ha dichiarato che non rilascerà più dichiarazioni in merito alla vicenda, ma fonti vicine alla squadra hanno fatto trapelare che il team ha perso il sostegno della famiglia Chapman. La vicenda, che si concluderà in tribunale, sta creando non pochi problemi al team che vorrebbe utilizzare il marchio Team Lotus. Sembra infatti che per colpa di queste diatribe la Lotus non abbia potuto ancora annunciare ufficialmente i motori Renault e la coppia di piloti per la prossima stagione.

Ecclestone aspetta la Russia. Sud Africa valuta il rientro

Uno dei sogni di Bernie Ecclestone potrebbe diventare finalmente realtà. Stiamo parlando del GP di Russia, gara che ormai da tempo Ecclestone sta cercando di inserire nel calendario. Il patron del Circus ha dichiarato infatti che “il documento definitivo non è stato ancora firmato, ma verrà siglato nei prossimi giorni, appena la persona giusta verrà dalla Russia“. Il GP dovrebbe essere incluso nel calendario a partire dal 2014. Sempre in tema di nuove gare, anche il Sud Afirca sta valutando un ritorno in F1. Il 14 ottobre i rappresentanti del governo locale decideranno se proseguire il progetto o meno. Il circuito verrebbe costruito a pochi km dall’aereoporto di Durban. Nessuna intenzione, al momento, di tornare a Kyalami.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!