La Red Bull modifica l’F-Duct per la Corea

15 ottobre 2010 15:06 Scritto da: Redazione

Adrian Newey ha lavorato senza sosta tra Monza e Spa per raccogliere quanti più dati possibili per rendere ancora più efficiente il condotto a F della Red Bull Racing. Proprio nelle libere di Monza, ricorderete, vennero portati avanti anche dei test aerodinamici che prevedevano l’uso di una vernice verde fluorescente che metteva in risalto i flussi d’aria sulla RB6, proprio per aiutare i tecnici a capirne di più e migliorare l’aerodinamica della vettura.

Già dalla Corea, avremo modo di poter ammirare le migliorie introdotte da Newey sull’F-Duct, che fanno seguito a quanto di buono si era già fatto a Suzuka lo scorso weekend. Il circuito di Yeongam è infatti caratterizzato da un lungo rettilineo che misura un chilometro e duecento metri, dunque l’F-duct sarà utilissimo. Webber ha ammesso che in Giappone la RB6 sembrava adattarsi alla perfezione alla pista, ma per continuare su questo passo, un aggiornamento è proprio neccesario. Conferma questa teoria anche Vettel che è ottimista sul nuovo F-Duct, tanto da non essere preoccupato del lungo rettilineo del nuovo circuito di Corea.

La Red Bull proverà con questo nuovo pacchetto aerodinamico a mettere la firma sul mondiale di uno dei suoi piloti. Inutile dire che la Corea rappresenta una grande incognita e che se la Ferrari non piazza un buon risultato con Alonso, il mondiale inizierà ad allontanarsi.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!