McLaren tra “sogno” mondiale e Vodafone

21 ottobre 2010 16:06 Scritto da: Antonino Rendina

Stay up never give up, mai arrendersi. E’ quello che pensano in McLaren dove sono decisi a lottare in ottica campionato con tutte le loro forze contro Red Bull e Ferrari nonostantre il divario in classifica sia di quelli importanti. Mondiale vivo, palpabile e auspicabile quindi finchè non sarà la matematica, che opinione non è, a condannare Button e Hamilton definitivamente.

La McLaren dopotutto è la squadra che porta più sviluppi ad ogni gara, non sempre tutti efficienti ma tant’è e agli uomini di Woking bisogna dare il merito di provarci sempre. Per la Sud Corea il capo ingegneri di pista Phil Prew ha annunciato importanti modifiche alle ali anteriori e posteriori e si è detto fiducioso sull’utilità di questi sviluppi.

Dal canto loro, i dioscuri in bianconero continuano a mostrarsi very confident nonostante la notevole distanza dal capogruppo Webber. Il più ottimista dei due è Lewis Hamilton “Se non sbaglio tre anni fa Kimi recuperò su di me 17 punti in due gare, in proporzione molti di più di quanti ne ho io da Mark, ricordate? Ecco credo che sia tutto ancora possibile; in Corea mi aspetto di stare più vicino a Red Bull e Ferrari, noi stiamo lavorando duramente, è vero che nell’ultima gara eravamo lontani ma in generale non vedo un gap così incolmabile, ci crediamo ma abbiamo bisogno anche di un po’ di quella fortuna che ultimamente ci è mancata“. Hamilton, lo ricordiamo ha 182 punti, 28 di distacco dalla testa della graduatoria.

Leggermente più indietro, con 179 punti e quindi 31  dal leader c’è il campione del mondo in carica Jenson Button “Ogni week-end che corriamo sembra essere quello decisivo per il titolo, poi ci accorgiamo che le cose cambiano molto in fretta, il mio distacco è alto, il mondiale è davvero difficile quest’anno ma finchè la matematica me lo consentirà lotterò per il campionato e sono felice di potermelo ancora giocare a tre gare dal termine”.

La McLaren per sperare ancora nel mondiale a Yeongam dovrebbe vincere e convincere ma se i titoli iridati appaiono difficili da conquistare una grande vittoria però arriva dal fronte commerciale, la McLaren ha rinnovato il contratto di sponsorizzazione con la Vodafone per altri tre anni, fino al 2013. Molto soddisfatti i vertici del team e anche quelli della multinazionale di telefonia mobile ex partner Ferrari. Una vittoria economica che ha l’importanza di un trofeo considerando lo stato attuale dell’economia; come dire, mondiale o no, il futuro davvero non preoccupa… life is now.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!