Conferenza stampa post-qualifica

23 ottobre 2010 13:51 Scritto da: Redazione

Sebastian Vettel ha conquistato la pole position nelle qualifiche del GP di Corea, davanti a Mark Webebr e Fernando Alonso. Ecco parte della conferenza stampa post-qualifica.

Sebastian, grande pole. Una sensazione speciale immagino.

S. Vettel: “Si, lo è. Siamo ancora una volta molto vicini. Ho fatto due run in Q3, nel primo ero già contento della macchina, ma non ho fatto un grande tempo sul giro perché ho perso nel primo settore, ma nel secondo run ho avuto un inizio decisamente migliore. Il primo settore è abbastanza semplice, non c’è molto da fare, mentre  nel secondo e nel terzo settore diventa più divertente, con belle curve dove però è facile fare un errore. Penso sia un ottimo risultato per tutti noi, considerando che ieri non tutto era andato per il verso giusto ed avevo girato molto poco. Questa mattina ho cercato di non spremere troppo la macchina e prendere tutto ciò che potevo in qualifica”.

Ci sono auto veloci per ogni settore del circuito: voi, la Ferrari e la McLaren. Dove pensi avete fatto la differenza oggi?

S. Vettel: “Beh, credo che la differenza, alla fine l’ha fatta solamente entrare nel ritmo. Alcune curve qui sono abbastanza difficili da interpretare, soprattutto la curva nove, la dieci e la undici. Ci sono un sacco di cose da capire e poi basta poco per fare un errore. Sui rettilinei, poi, stiamo facendo del nostro meglio,l’F-Duct sta migliorando notevolmente”.

Mark, hai fatto una tattica diversa, girando due giri consecutivi con gomme morbide. Cosa si perde e cosa si guadagna?

M. Webber: “Non ero felice del primo giro cronometrato. Per me è stato più comodo ed ho trovato stabilità, in fondo ha funzionato bene. Sono arrivato molto vicino a Sebastian e sono secondo in griglia, che è molto meglio rispetto a molte altre posizioni della griglia,  certo fare la pole sarebbe stato meglio. Posso ancora fare molto bene da lì e ottenere un buon risultato. Le qualifiche sono andate come avevamo previsto: tutti vicini”.

Partirai comunque dal lato sporco della pista. Sei preoccupato da questa situazione, considernado che Fernando potrebbe attaccarti già all’inizio?

M. Webber: “Fernando sarà probabilmente abbastanza forte per passare al via, ma non è cruciale per il Campionato. Siamo certamente ancora in una buona posizione”.

Fernando, sei stato più veloce dopo il primo run in Q3. Dove hai perso tempo?

F. Alonso: “Penso sia stata una bella qualifica. In Q1 siamo stati più veloci di quanto pensassimo, quindiamo abbiamo trovato il giusto ritmo da subito con le gomme prime. Siamo passati alle option in Q2 e la macchina era ancora molto veloce, così in Q3 sapevamo d’avere un po’ di possibilità, anche se sapevamo che nel momento cruciale della pole la Red Bull è normalmente più veloce di tutti. Dobbiamo dare il massimo ancora una volta. La terza posizione oggi è il massimo che potevamo fare, ma è una buona notizia perché siamo molto vicini alla Red Bull, vedremo domani”.

Qual è il piano per attaccare la Red Bull?

F. Alonso: “Prima di tutto abbiamo bisogno di vedere le previsioni. C’è ancora qualche dubbio circa la possibilità di pioggia, soprattutto al mattino, quindi è già importante finire la gara, questa è la priorità. Ci sono cinque contendenti per il momento e forse domani non tutti finiranno la corsa, non possiamo essere tra quelli”.

Ultima domanda per Sebastian: pole e vittoria in Giappone. Pole oggi. E’ il tuo sprint finale per vincere il campionato?

S. Vettel: “Non mi dispiacerebbe, ma bisogna prendere ogni gara per come viene. Il Giappone è stato bello, ma ora siamo in Corea. Tutta l’attenzione è sulla gara di domani, ma oggi sono comunque felice di quello che ho fatto, viste le difficoltà che ho avuto nelle libere. La vettura è veloce, ma l’importante è mantenere la calma adesso. Per oggi il nostro lavoro è completo, vedremo domani”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!