Punti per Barrichello e Hulkenberg, ma Nico trema…

25 ottobre 2010 19:31 Scritto da: Mario Puca

Gara praticamente anonima ma una buona manciata di punti in palio. E’ questa l’estrema sintesi della gara coreana della Williams. In un gran premio in cui tutta la scena si svolge soprattutto in testa alla corsa, tutto ciò che succede nelle retrovie finisce in secondo piano, soprattutto se diventa una lotta di sopravvivenza per arrivare in fondo e raccogliere quanti più punti possibili.

Rubens Barrichello, dopo essere partito dalla decima posizione, ha tenuto un buon ritmo di gara, riuscendo a tener dietro le due arrembanti Sauber e concludendo in settima posizione, ad una manciata di secondi dal bravissimo Liuzzi:

E’ stata una corsa dura ma oggi eravamo competitivi. Sono stato fortunato con gli interventi della safety car e stavamo girando in buona posizione. Purtroppo le gomme ci hanno abbandonato negli ultimi cinque giri e ho perso due posizioni. Era molto difficile là fuori, quindi sono contento di aver completato la corsa.

Buona la gara di Nico Hulkenberg, in costante crescita di gara in gara. Purtroppo pare che la sua avventura in Williams stia volgendo al termine, visto l’arrivo ormai praticamente certo di Maldonado già dai test ad Abu Dhabi. Nico è senza dubbio uno dei migliori debuttanti degli ultimi anni, ma senza sponsor sarà dura trovare un volante nella Formula 1 odierna, ed è un vero peccato considerando i suoi continui miglioramenti.

Il tedesco partiva in undicesima posizione in una gara molto difficile ma le sue indiscutibili doti di guida gli avevano permesso di portarsi subito dietro ai primi. Purtroppo nel finale una foratura lo ha costretto a tornare ai box escludendolo dalla zona punti. Nico però non ha mollato, riuscendo a strappare la decima posizione ad Alguersuari proprio durante l’ultimo giro:

Abbiamo fatto tutto bene oggi, siamo solo stati sfortunati. Sono rientrato ai box poco prima che uscisse la safety car e questo mi è costato molte posizioni. Siamo riusciti poi a recuperare la posizione ed eravamo sesti nel finale, ma il mio ingegnere mi ha comunicato che avevo una foratura lenta. Non potevo continuare fino alla bandiera a scacchi perchè la macchina era totalmente inguidabile. Ho dovuto fare un’altra sosta e questo mi è costato moltissimo.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!