Red Bull, buone qualifiche in ottica campionato

6 novembre 2010 19:36 Scritto da: Antonino Rendina

Non partirà in pole position la Red Bull in Brasile eppure gli uomini di Milton Keynes possono ritenrsi soddisfatti del loro sabato. Beffata nelle ultime tornate del Q3 dalla scatenata Williams di Hulkenberg la squadra austriaca ha chiuso al secondo e al terzo posto la sua qualificazione, con Vettel per la quarta gara di seguito avanti a Webber.

Velocissime in tutte le sessioni le Rb6 probabilmente avrebbero monopolizzato la prima fila come accaduto in Corea se la pista non fosse andata asciugandosi troppo rapidamente, invece nella lotteria di Interlagos una volta montate le “slick” l’ha spuntata e non di poco la Williams ma Vettel e Webber hanno tirato fuori i decimi giusti per sopravanzare Hamilton e Alonso, i loro avversari diretti. Red Bull in qualifica davanti a McLaren e Ferrari, niente di nuovo dunque.

Sebastian Vettel nel complesso è stato il miglior pilota in pista per costanza nei tempi e in condizioni normali difficilmente avrebbe mancato la pole. Partirà secondo con il tempo di 1′ 15″519  “Lo so, da noi tutti si aspettavano la pole oggi, invece Nico (Hulkenberg ndr) è stato più bravo, complimenti a lui. Comunque la prima fila è un ottimo risultato in qualifiche così pazze, l’importante sarà fare bene domani e abbiamo tutte le potenzialità per superare la Williams in gara

Meno brillante, e nelle ultime corse non è una novità, l’ex capoclassifica del mondiale Mark Webber, apparso volenteroso e aggressivo ma con qualche centesimo di troppo nel piede rispetto a Vettel e anche in difficoltà sull’asfalto viscido quando ha montato le gomme morbide. Esce comunque indenne da un sabato difficile forse graziato anche da un errore di Alonso nel finale. Partirà terzo con il tempo di 1’15″637  “Viste le circostanze la terza posizione in griglia è un gran bel risultato, ho fatto del mio meglio, chiudendo molto vicino a Sebastian. Domani dobbiamo fare una gara perfetta e ci aspettiamo di raccogliere il massimo. Dobbiamo capitalizzare il vantaggio che abbiamo partendo davanti agli altri, io e la squadra siamo motivatissimi.”

Non si capisce quanto sia serio o sarcastico invece il team principal Chris Horner quando commenta così il risultato della sua squadra nelle prove ufficiali “Con questo tempo così strano stare li davanti con entrambi i piloti è un ottimo risultato. Dobbiamo fare una grande gara? Pensiamo prima a finirla la gara…”

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!