Fernandes sfida la Lotus Renault

8 dicembre 2010 16:13 Scritto da: Davide Reinato

Dopo l’annuncio di questa mattina da parte di Proton per l’acquisto del 25% del team Renault, non è tardata ad arrivare la risposta di chi aveva voluto portare per primo il marchio Lotus in F1, ossia Tony Fernandes.

Il boss di AirAsia ha avuto modo nel 2010 di riportare un nome storico in Formula 1 e ha sfruttato bene questa occasione per attrarre sponsor e costruire passo dopo passo un team interessante. Ma se all’inizio Fernandes poteva contare sull’appoggio di Proton, subito dopo l’inizio della stagione qualcosa si è rotto con la casa malese e da lì è iniziata la controversia sull’utilizzo del nome.

Fernandes ha risposto all’annuncio odierno della Lotus Renault con aria di sfida, commentando su Twitter e riferendosi ai propri tifosi: “State tranquilli, noi siamo il vero Team Lotus e resteremo con questo nome. Siamo in F1 progettando e costruendo la nostra vettura a Norfolk e in futuro vogliamo vincere”.  L’imprenditore malese è fortemente convinto di ciò che dice e sostiene con determinazione che il contratto d’acquisto dei diritti d’utilizzo del nome Team Lotus, rilevati da David Hunt, sia valido.

Così, abbiamo da una parte la Lotus Renault e dall’altra il Team Lotus, dal 2011 anch’esso motorizzato Renault. Grande confusione, non credete? La situazione sarà discussa a breve in tribunale, perché è improbabile avere in griglia due squadre con lo stesso nome.  Tra l’altro, La Lotus Renault utilizzerà una livrea giallo oro, proprio come il Team Lotus aveva annunciato qualche giorno fa. Secondo Fernandez il CEO di Lotus Group ha fatto una mossa falsa: “Dany Bahar ci ha fatto un favore. Sono sicurissimo del nostro futuro, anche se sembra che adesso vogliano farci anche cambiare idea sulla nostra colorazione nero e oro”.

Un tira e molla continuo, a suon di comunicati stampa, dichiarazioni al vetriolo e carta bollata. La sfida è appena cominciata!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!