Montezemolo: “La Formula 1 è ad un bivio”

17 dicembre 2010 14:53 Scritto da: Davide Reinato

Luca Cordero di Montezemolo non ha usato mezzi termini: nel 2012 scadrà il Patto della Concordia e la Formula 1 sarà davanti ad un bivio. La questione è prettamente monetaria e la lotta vede da un lato il business man per eccellenza, ossia Bernie Ecclestone e le sue società, dall’altro lato tutti i team, che spingono per guadagnare di più in questo sport.

Durante la cena con la stampa internazionale, Montezemolo ha definito l’attuale Formula 1 come una prigione. Secondo il presidente della Ferrari “Ci sono tre scenari possibili: lo status quo, nuovi proprietari di questo sport con Ecclestone al comando oppure un modello NBA” dove le squadre sono le stesse proprietarie del campionato.

Un tira e molla che va avanti da un bel po’ di tempo e quasi degenerato nel 2009, quando addirittura alcuni costruttori avrebbero voluto organizzare un campionato alternativo. In particolare, sia la Ferrari che la Mercedes, gli unici due costruttori veri di questo sport, non hanno gradito la modifica regolamentare che prevede l’utilizzo di un motore a quattro cilindri per il 2013.

Montezemolo ha affermato: “Non bisogna esagerare con il risparmio. Lo abbiamo già fatto con il divieto dei test. L’idea del quattro cilindri non ci piace, la Ferrari non produrrà mai una vettura stradale con quattro cilindri. La FIA vuole tagliare i costi, ma non sta facendo altro che aumentarli cambiando le regole ogni cinque minuti. Questa è la formula che dovrebbe essere la punta di diamante dello sviluppo tecnologico, e invece ultimamente non è così”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!