Ferrari, Montezemolo: Massa può vincere il titolo

20 dicembre 2010 12:42 Scritto da: Antonino Rendina

Massa condannato al ruolo di gregario dopo la legalizzazione dei giochi di squadra? Macchè, tutti timori infondati, i piloti del Cavallino nel 2011 partiranno alla pari ed entrambi punteranno a quell’iride sfumato in dirittura d’arrivo nel 2010.

Nonostante Felipe sia stato protagonista di una stagione oggettivamente modesta, la Ferrari crede fermamente in lui. Qualche giorno fa Montezemolo ha scherzato “Noi abbiamo un problema con i fratelli dei piloti, nel 2005 qualche gara l’ha corsa il fratello di Schumi, poi nel 2008 è toccato al fratello di Raikkonen e nel 2010 al fratello di Massa, l’anno prossimo vedrete di nuovo il vero Felipe in macchina” . Si dice che in ogni scherzo ci sia un fondo di verità, in questo caso tutti in Ferrari si aspettano di più dal folletto brasiliano, d’altronde non si sale undici volte sul gradino più alto del podio per caso.

Lo “status” di piena parità tra i due alfieri in rosso è stato sancito dallo stesso Presidente della Ferrari in ulteriori recenti dichiarazioni “Se mi accorgo che uno dei miei piloti non ha le potenzialità per diventare campione del mondo lo cambio, io voglio due piloti in condizione di vincereNon vorrei mai avere un pilota demotivato dalla prima gara perchè relegato a un ruolo secondario. Le gare sono imprevedibili, nella prima parte della stagione è interesse del team mettere entrambi i piloti nella miglior condizione poi nella seconda parte del campionato bisogna saper ragionare in modo più aperto e gli stessi piloti devono collaborare in caso di necessità perchè in Ferrari si vince e si perde tutti insieme.”

Un pensiero, chiaro, deciso, categorico. Guai a bollare come spalla di lusso Massa, il brasiliano gode ancora di affetto e stima all’interno della Scuderia. Ora toccherà a Felipe risorgere ancora una volta come spesso accaduto in carriera. Dai momenti più bui Massa è sempre ripartito con slancio e talento, rispondendo alle critiche con prestazioni superbe.

Stavolta è più difficile perchè non si tratta di archiviare un semplice testacoda, un singolo errore in un week-end storto, qui di storto c’è un’intero campionato sofferto da lasciarsi alle spalle. E l’impresa appare ancora più proibitiva se si considera che per riprendersi i galloni di capitano Massa dovrebbe vincere il duello interno con uno dei migliori piloti in circolazione, il vicecampione Fernando Alonso, asturiano dal talento immenso, forte dentro e fuori dalla pista.

Parità sulla carta nel 2011, certo, ma quello della pista sarà un verdetto senza possibilità di appello. E’ l’ultima chiamata, Montezemolo ha confezionato un prezioso assist, Felipe saprà finalizzare?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!