Sicurezza: niente cupolino, ma nuove protezioni

2 gennaio 2011 16:43 Scritto da: Davide Reinato

Qualche giorno fa abbiamo avuto modo di commentare un’indiscrezione lanciata dal settimanale Autosprint, che commentava l’arrivo di una possibile protezione per la testa del pilota. A mettere la pulce nell’orecchio dell’arrivo di un parabrezza è stato lo stesso Domenicali, team principal Ferrari, che alla tradizionale cena con la stampa italiana aveva parlato proprio di nuove protezioni per la testa.

Fonti vicine alla FIA hanno però smentito l’arrivo di un cupolino o di un parabrezza, bensì di protezioni poste ai lati dell’abitacolo per rallentare l’impatto con altre vetture. Sembra che l’incidente tra Liuzzi e Schumacher ad Abu Dhabi sia stato proprio l’ultimo episodio che ha spinto ancora di più la Federazione verso la ricerca di queste nuove soluzioni che potrebbero essere introdotte addirittura il prossimo anno.

Si parla di una struttura di forma prismica applicata ai due lati dell’abitacolo, che servirebbe a spostare verso l’alto le monoposto in caso di incidente. Difficile pensare, però, che tali protezioni possano essere introdotte nel 2011. Per avere sufficiente resistenza, è necessario introdurle in modo strutturale nel telaio, cosa abbastanza scomoda da fare adesso, proprio quando le nuove monoposto stanno per essere ultimate.

Sembra, però, che la Federazione possa anche imporre la modifica fin da subito a tutti i concorrenti, senza tenere conto del consenso unanime delle squadre, giustificando la modifica ai fini della sicurezza. Vedremo nelle prossime settimane se ci saranno novità in merito

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!